Piobesi: l’opposizione attacca la maggioranza su piste ciclabili e PNRR

184

Entra nel vivo la campagna elettorale a Piobesi Torinese: il gruppo d’opposizione Continuità e Rinnovamento attacca la maggioranza sul tema delle piste ciclabili e del PNRR.

Piobesi piste ciclabili PNRR
Il candidato sindaco per il gruppo di minoranza Continuità e Rinnovamento Giancarlo Caselli

Il gruppo di minoranza Continuità e Rinnovamento di Piobesi Torinese, candidato alle elezioni amministrative di giugno, in una nota attacca la maggioranza su piste ciclabili e PNRR.

“Premesso che il gruppo “Continuità e Rinnovamento” è da sempre favorevole alle piste ciclabili (basta guardare ai programmi elettorali 2014 e 2019 per rendersene conto, oltre al fatto che l’unica pista ciclabile in Piobesi è stata realizzata proprio durante la nostra amministrazione), e lo ribadiremo nel nascente programma 2024 in cui manifesteremo la nostra volontà di una ciclabile che ci colleghi a Candiolo e di una in direzione del cimitero (ma con contemporanea riqualificazione di tutta l’area), ci lascia perplessi il fatto che, dopo 10 anni in cui l’amministrazione comunale non ha fatto nulla in questo senso, improvvisamente sia stato dato dal sindaco l’annuncio che il 2024 sarà l’anno in cui verranno aperti i cantieri delle piste ciclabili: che siano le elezioni imminenti a svegliare dal letargo?”, commentano dal gruppo.

Alla biblioteca di Piobesi il servizio di consegna a domicilio dei libri

“Aggiungiamo poi che la traccia di quello che è chiamato “Tratto 3” che collegherebbe i condomini della “Masolina” al centro di Piobesi, così come appare sul volantino che è stato messo nelle buche dei cittadini, se pensato in modo organico alle restanti opere si sarebbe potuto tracciare in modo diverso e più economico, garantendo ugualmente sicurezza ai residenti per poter accedere al centro paese –proseguono- Anche perché non ci è ancora chiaro dove passerà l’ultimo tratto della pista, non vorremmo che per fare le cose in fretta e furia, e dimostrare un’insolita capacità realizzativa, venisse in qualche misura utilizzata una parte del giardino di pertinenza della scuola primaria privando i bambini di un prezioso spazio all’aperto. Per avere chiarimenti in merito, il gruppo consiliare di Continuità e Rinnovamento ha inviato un’interrogazione al sindaco e, per conoscenza, alla giunta”.

Un altro tema su cui il gruppo interviene sono i fondi del PNRR ricevuti dal paese: “Il sindaco si vanta di realizzare le piste ciclabili grazie a quello che lui chiama “un mutuo piuttosto vantaggioso” ma che, in realtà, grava per 446.000 euro sul bilancio comunale, soldi che con un adeguato progetto si sarebbero probabilmente potuti ottenere dai fondi del PNRR. Ma il PNRR è un tasto dolente che l’amministrazione comunale preferisce non toccare. La media nazionale dei fondi assegnati ai comuni è di 611 euro/abitante . Il Piemonte è sostanzialmente allineato in quanto ha avuto accesso a fondi di 591 euro/abitante. E Piobesi Torinese? 143 euro/abitante… meno di un quarto della media regionale“.

Piobesi ancora senza pediatra, la questione arriva in Regione