Piobesi, una lotteria a favore delle famiglie piobesine in difficoltà

136

La Caritas di Piobesi organizza una lotteria per la Festa della Mamma, a favore delle famiglie del paese in difficoltà: le parole di un gruppo che non si è mai fermato durante la pandemia.

lotteria Piobesi
La Caritas parrocchiale di Piobesi organizza una lotteria in occasione della Festa della Mamma

La Caritas parrocchiale di Piobesi Torinese organizza una lotteria in occasione della Festa della Mamma, che quest’anno cadrà domenica 9 maggio.

I piobesini interessati a partecipare possono acquistare i biglietti nella maggior parte dei negozi del paese, oppure possono farlo recandosi all’oratorio il mercoledì dalle 8.30 alle 11, nel momento in cui il centro d’ascolto della Caritas è aperto; è anche possibile ottenerli contattando direttamente il gruppo parrocchiale o facendo riferimento al Comune.

L’estrazione dei biglietti vincitori si terrà sabato 8 maggio 2021 alle ore 15 nell’oratorio di Piobesi, in via Solferino 3: sono numerosi i premi in palio, alcuni donati dai volontari, altri offerti dagli esercizi commerciali del paese che hanno aderito e sostenuto questa iniziativa.

Tra questi sono presenti, ad esempio, una bicicletta, un forno e differenti elettrodomestici e oggetti per la casa. Tutto il ricavato verrà devoluto alle famiglie piobesine che si trovano in difficoltà economica a causa della pandemia.

Abbiamo pensato di proporre la lotteria per la festa della mamma dato che abbiamo dovuto sopprimere i progetti che prima della pandemia organizzavamo ogni mese, e che ora non possiamo replicare a causa del Covid -racconta Ornella Brilli, responsabile del gruppo Caritas di Piobesi- Per la prima volta noi della Caritas sperimentiamo l’iniziativa della lotteria, e ringraziamo per il supporto i commercianti che ci hanno aiutato nella raccolta dei premi e anche il Comune, che ci sta dando una mano nella distribuzione dei biglietti“.

Piobesi, consegnato alla Caritas il ricavato della vendita dei calendari

La Caritas parrocchiale piobesina non si è mai fermata nonostante la pandemia: “Anche in estate siamo sempre stati attivi, anzi il nostro servizio si è intensificato con l’arrivo del Covid-19 – continua Brilli – Continuiamo a dare il nostro aiuto, sostegno e ascolto. Viviamo mese per mese senza mai dimenticare il nostro scopo: aiutare chi ha bisogno, anche con iniziative che possono sembrare piccole“.

A partire dal 2020 il gruppo ha anche iniziato a lavorare con la Pro Loco di Piobesi: “La collaborazione con loro continua tuttora, proprio per essere vicini alle famiglie in necessità, ad esempio per consegnare la spesa a chi non può muoversi. Il ricavato dei calendari che hanno realizzato e venduto nei mesi scorsi è stato consegnato a noi, che purtroppo abbiamo registrato meno entrate senza le proposte mensili che eravamo soliti organizzare. Siamo molto soddisfatti di questo aiuto reciproco“.

E per i prossimi mesi quali sono i programmi e le aspettative? “Ci avviciniamo ai mesi caldi e aspettiamo di conoscere le nuove normative. Abbiamo la necessità di organizzare una raccolta alimentare, magari nel mese di giugno: l’anno scorso quella porta a porta realizzata insieme ai giovani dell’oratorio era stata annullata a causa del Covid, per questa occasione vedremo cosa si potrà fare -conclude la responsabile Caritas- Siamo in attesa di nuove idee, soprattutto in base all’andamento della pandemia: il nostro obiettivo è di ripresentarci all’aperto, come abbiamo fatto con la vendita di fiore e piante, per faci vedere dalla comunità, mostrare la nostra costante presenza e riprendere la nostra identità di centro di ascolto e di aiuto“.

Caritas Piobesi, una vendita di fiori a sostegno delle famiglie in difficoltà