A Poirino Meduri si dimette da capogruppo della lista “La svolta”

328

Demetrio Meduri ha presentato alla sindaca di Poirino le dimissioni dal ruolo di capogruppo della lista di maggioranza “La svolta” e dagli incarichi in merito al personale e all’istruzione. Mollo: “Dispiace per la scelta personale, ma prendo atto”. E indica subito il sostituto.

Meduri Poirino
La sindaca di Poirino Angelita Mollo ha già individuato nel Consigliere Gianfranco Gariglio il sostituto per l’incarico

A poche settimane dal rimpasto di Giunta che ha visto la revoca di Padalino e Curiale in favore di Cavagliato e Tachis come nuovi assessori, un nuovo caso politico scuote la maggioranza di Poirino: il consigliere Demetrio Meduri ha presentato nei giorni scorso le dimissioni dal suo ruolo di capogruppo della lista “La svolta” e dagli incarichi in merito al personale e all’istruzione.

«La mia decisione è motivata dal venire meno del clima di necessaria e reciproca fiducia con la sindaca -ha reso noto Meduri in una nota- come emerso chiaramente anche dal recente rimpasto di Giunta, che rappresenta l’epilogo di un percorso di progressivo deterioramento dei rapporti politici, nonché della mancanza di condivisione e del necessario confronto in merito alle scelte amministrative».

Poirino, nominati i nuovi assessori dopo le revoche di Padalino e Curiale

«Non verrà certamente meno il mio impegno per i cittadini all’interno dell’assemblea consiliare, così come il sostegno all’attuazione delle linee programmatiche con le quali siamo stati eletti -conclude il consigliere- Valuterò, con rigore e onestà, ogni altra azione politica e amministrativa rispetto alle ricadute che può produrre sullo sviluppo e la qualità della vita del nostro Comune».

Commenta la sindaca Mollo: «Sono dispiaciuta ma prendo atto della sua scelta personale -dichiara- Accetto la sua posizione e ho già individuato il sostituto. Sarà infatti il consigliere Gianfranco Gariglio a ricoprire il ruolo lasciato da Meduri».

Poirino, la nuova Casa di Comunità sorgerà nei locali dell’ex scuola Gaidano