Previsioni Settimana 08-11 Febbraio: ancora temperature sopra media ed un rapido peggioramento, poi…

800

Torneremo finalmente a rivedere il sole anche in pianura nei prossimi giorni, grazie al definitivo allontanamento della perturbazione che ieri ha portato pioggia, neve e sabbia (qui maggiori dettagli https://meteopinerolo.it/2021/02/07/sabato-6-febbraio-2021-eccezionale-episodio-di-polvere-sahariana-sul-piemonte/) su tutto il Piemonte. Il movimento verso est del fronte atlantico lascerà spazio a correnti più secche nord occidentali che riporteranno maggiori schiarite, ancora alternate a locali annuvolamenti, e che manterranno le temperature decisamente sopra la media del periodo.

La tregua però durerà neanche 48 ore, anche meno in realtà sul basso piemonte dove già domani sera torneranno alcune precipitazioni. Sarà però dalla serata di martedì e la successiva mattinata di mercoledì che l’intera regione verrà nuovamente interessata da precipitazioni diffuse, con nevicate inizialmente sopra gli 800m (600m sul cuneese) che lasceranno poi spazio alla pioggia fin oltre i 1000m. I nuovi fenomeni saranno dovuti ad un intenso e rapido passaggio perturbato atlantico che scaricherà diversi millimetri di pioggia in pianura e neve sui rilievi. Le correnti saranno nuovamente prettamente da sud-sud/ovest e porteranno i maggiori accumuli dal pinerolese est, coinvolgendo in maniera più attiva proprio basso torinese ed il carmagnolese, soprattutto al confine con l’astigiano.

Le precipitazioni cesseranno poi entro la serata, lasciando spazio ad un graduale miglioramento in nottata. In questa fase però, complice la nuova rotazione delle correnti da nord ovest, ci sarà un generalizzato aumento della ventilazione a tutte le quote con il temporaneo ritorno del Foehn nelle vallate piemontesi. Non è da escludere tra l’altro un massiccio interessamento anche delle pianure del carmagnolese.

La ventilazione andrà poi ad esaurirsi in nottata, lasciando una giornata soleggiata e mite, con temperature massime piacevoli prima di un corposo calo termico al calar del sole.

Sarà però dal weekend che le cose potrebbero cambiare radicalmente, con l’afflusso di aria artica continentale che porterebbe una forte recrudescenza invernale con freddo e neve a quote basse. Al riguardo però serviranno molti ulteriori aggiornamenti, ne riparleremo quindi da metà settimana in avanti!

Buona settimana a tutti!