Regionali: il “day after” dei candidati carmagnolesi

3474

Gian Luigi Surra (711 preferenze) e Alessandro Salamone (474) hanno contribuito in modo determinante al successo del centro-destra di Alberto Cirio a Carmagnola alle elezioni regionali di domenica.

 

Entrambi hanno contribuito in modo determinante al successo di Alberto Cirio a Carmagnola nelle elezioni regionali di domenica.
L’ex sindaco Gian Luigi Surra (Forza Italia, 711 preferenze) e il suo allora vice Alessandro Salamone (Fratelli d’Italia, 474 preferenze) escono da vincitori locali, seppur non riuscendo a essere eletti in Consiglio regionale, dopo la tornata elettorale che ha visto il centro-destra trionfare in città e in Piemonte.

Gian Luigi Surra regionaliLo spoglio delle schede, ultimato ieri in serata, ha riservato a Surra un record cittadino: ben 711 le preferenze personali raccolte a Carmagnola, e 1.210 in tutto a livello provinciale. Un risultato che lo pone tra i “big” di Forza Italia nel torinese.

«Ringrazio tutti coloro che mi hanno concesso la loro preferenza, facendomi risultare, ancora una volta, il più votato dai cittadini carmagnolesi commenta l’ex primo cittadino e attuale assessore ad agricoltura, commercio e sviluppo– Questo consenso mi ha permesso di essere il quarto nella lista provinciale di Forza Italia e di poter così rappresentare le necessità del territorio all’attenzione del nuovo presidente Alberto Cirio».

Deluso per la mancata elezione, che -visti i risultati- sembrava a portata di mano? «Le manifestazioni di stima ricevute nella campagna elettorale sono state numerose e calorose: queste, per me, rappresentano un risultato più importante rispetto al semplice voto. Spiace comunque rilevare che ancora una volta un candidato locale non sia stato eletto, come nel passato a causa di scelte diverse fatte all’interno dello stesso partito».

Qualcosa cambierà a livello locale dopo questo ottimo risultato elettorale personale alle regionali? «Tutto questo consenso è per me stimolo a continuare l’attività di amministratore della città e del territorio carmagnolese -risponde Surra- Porgo ancora un caloroso ringraziamento a tutti coloro che mi hanno sostenuto e aiutato nella campagna elettorale, permettendomi di raggiungere questo rilevante risultato».

 

Alessandro Salamone regionali474 preferenze raccolte a Carmagnola, e un totale di 791 voti personali, è il ricco bottino della performance elettorale di Salamone, che lo situa al quinto posto provinciale tra i candidati di Fratelli d’Italia.

«Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto sul territorio carmagnolese, dove ancora una volta ho avuto un attestato di stima e benevolenza da parte di tanti cittadini per bene, che credono nei valori che incarno commenta a caldo l’ex vicesindaco, alla prima competizione elettorale sotto il simbolo della fiamma tricolore di Giorgia Meloni, dopo una carriera politica nata sotto lo scudo crociato-Considerando che da tre anni ero fuori dagli scenari amministrativi locali, ho riscontrato una grande dimostrazione di affetto da parte degli elettori, al cui giudizio ho scelto di sottopormi nuovamente».

Sfumato il posto da consigliere regionale, pensa che potrà comunque avere un ruolo in Fratelli d’Italia? «Il mio impegno continua, perché amo fare Politica: se il partito avrà bisogno di me, metterò a disposizione tutta l’esperienza acquisita».

Questa sua eccellente prestazione elettorale a Carmagnola avrà ricadute sul voto cittadino previsto tra due anni? «Assolutamente no. Ho dato 26 anni della mia vita a servizio del territorio: ritengo che sia più che sufficiente, avendo fatto Politica in modo volontario e con vera passione».