Riapre l’Appartamento Bona nell’ex Villa Bona di Carignano

691

Domenica 16 aprile riaprirà alle visite una parte dell’ex Villa Bona di Carignano; un’ulteriore riapertura è programmata per il 14 maggio.

villa bona carignano
Particolare dello Sposalizio della Vergine, dipinto da Adalberto Migliorati nel Salotto dell’Appartamento di Villa Bona (foto @ carignanoturismo.org)

L’Associazione “Progetto Cultura e Turismo” annuncia la riapertura a Carignano di una piccola ma significativa parte dell’ex Palazzo dei conti Provana del Sabbione, divenuto a fine ‘800 Villa Bona, e ora proprietà del Comune.

I Bona realizzarono il sogno industriale di Carignano, quando tra l’ultimo scorcio del XIX secolo e gli anni ’70 del XX eressero il famoso Lanificio Bona&Delleani sui resti dell’antico monastero di Santa Chiaraspiegano da Progetto Cultura e Turismo- Da subito, i Bona intrapresero una campagna di acquisti di immobili in città, per ospitare dirigenti, maestranze e operai. Acquisirono anche due edifici aulici, il palazzo Provana del Sabbione e il palazzo dei marchesi Vivalda di Castellino (ora Casa Dallavalle)”.

Novità e riaperture per “Progetto Cultura e Turismo” a Carignano e dintorni

Continuano dall’Associazione: “Tra il 1930 e il 1932, Villa Bona fu arredata con il gusto eclettico di Lorenzo Valerio, importante figura di industriale e intellettuale a tutto tondo. Le quattro sale dell’appartamento (studio, salotto, bagno, camera da letto), oggi prive del mobilio originale, furono dipinte a tempera d’uovo da Adalberto Migliorati, pittore romano ma di famiglia perugina, il quale realizzò pitture secondo le indicazioni dei committenti, Lorenzo Valerio e la moglie Rosetta Sertorio”.

E concludono: “Di notevole importanza, per la storia della pittura novecentesca, sono il salotto, con rappresentazioni della Vita della Vergine (Sposalizio, Annunciazione, Natività, Deposizione) e lo studio, con resti della boiserie, con dipinti tratti dai miti norreni e dalla Saga dei Nibelunghi di Wagner. Nello Sposalizio, Migliorati ritrasse i due committenti, con tre dei loro figli. Straordinari, e complessi, i dipinti dello studio, dove il mito deriva dai gusti intellettuali di Lorenzo Valerio”.

villa bona carignano
Stemma della Città di Carignano raffigurato nel Salotto dell’Appartamento di Villa Bona (foto @ carignanoturismo.org)

Sarà possibile visitare l’appartamento domenica 16 aprile 2023, dalle ore 14:30 alle ore 17:30, presentandosi al punto informativo nel giardino di Villa Bona, in via Monte di Pietà. Non è necessario prenotare. La visita è gratuita ma è gradita un’offerta, per sostenere le spese dell’Associazione. Purtroppo, per la presenza di barriere architettoniche, non è possibile al momento la visita alle persone con difficoltà motorie e in carrozzina, in quanto l’appartamento è sito al primo piano dell’edificio e occorre salire uno scalone.

L’accompagnamento alla visita sarà ripetuto domenica 14 maggio, dalle 14:30 alle 17:30, oppure su prenotazione per gruppi di almeno cinque persone.

Per ulteriori informazioni è possibile telefonare ai numeri 348-547960, 338-1452945 e 333-3062695.

Torna a Carignano la cassetta di book sharing in piazza Liberazione