Riparte il Glocal Film Festival, 33 film in streaming legati al Piemonte

381

In programma dall’11 al 15 marzo 2021, in streaming online, la 20esima edizione del Local Film Festival, dedicato al Cinema “made in Piemonte”.

film piemonte
Dall’11 al 15 marzo 2021 torna il Glocal Film Festival, a cura di Piemonte Movie. Film in streaming e incontri con registi e produttori in diretta su Facebook.

Torna dall’11 al 15 marzo 2021 il Glocal Film Festival, rassegna che propone produzioni cinematografiche legate al Piemonte (per autore, produzione e/o location), ma dall’indiscutibile respiro globale.

Nonostante il periodo difficile per tutte le manifestazioni culturali, il nostro festival vuole resistere e rimanere vivo: che sia offline o online, la Cultura e il Cinema sono live!“, dichiarano gli organizzatori dell’Associazione Piemonte Movie, che da anni collabora anche sul territorio carmagnolese, a partire da Carmagnola, Villastellone, Carignano e Poirino.

Da sempre, il Glocal Film Festival ha come mission la produzione cinematografica regionale, ma in questa edizione realizza il desiderio di uscire dai confini regionali, aprendosi a contaminazioni e coproduzioni: fra le novità, il focus “From local to global: let’s act ‘glocal’ together!” che prevede quattro cortometraggi da festival gemellati italiani e uno dai Paesi Baschi, regione ospite; e il panel “Orizzonte corti: uno sguardo regionale” sulla produzione di cortometraggi nelle diverse regioni dei festival coinvolti.

I titoli proposti offrono il meglio di una produzione regionale più che mai di ampio respiro grazie a protagonisti, temi e location che fanno da sfondo, presentati a festival internazionali“, sottolineano dal Festival.

Glocal Film Festival 2021, un’edizione in streaming dalle tinte green

I 33 film in cartellone per la 20esima edizione del Festival saranno visibili online, in streaming su streeen.org, preceduti da presentazioni con registi e produttori in diretta sulla pagina Facebook di Piemonte Movie.

Glocal 2021 inaugura giovedì 11 marzo con l’anteprima assoluta di “Manuale di storie dei Cinema” di Stefano D’Antuono e Bruno Ugioli, prodotto dalla Rossofuoco di Davide Ferrario: un excursus dello storico rapporto tra Torino e le sue sale cinematografiche, culminante con la situazione attuale, oltre che film-manifesto sull’importanza della sala.

Nei giorni successivi si alterneranno i sei documentari del concorso Panoramica Doc e i 16 cortometraggi in gara a Spazio Piemonte, oltre a focus speciali dedicati al cinema breve e alla sezione fuori concorso dall’evocativo nome “Lock & Short”, racconti per immagini dell’emergenza pandemica e del confinamento tra le mura di casa.
Ogni film sarà visibile nelle 48 ore successive al rilascio sulla piattaforma Streeen.

“Io resto a casa”, l’instant-doc del regista Paolo Casalis

La rassegna chiuderà lunedì 15 con il conferimento del Premio Riserva Carlo Alberto a una grande professionista come Paola Bizzarri, scenografa di lunga esperienza, vincitrice del Nastro d’Argento e del David di Donatello, che racconterà la sua carriera in compagnia di un ospite speciale: Silvio Soldini.

Il costo del biglietto è di 3,50 euro, con possibilità di abbonamento a 12 euro: tutti i ricavi andranno a sostenere il Festival stesso.
Ulteriori informazioni e dettagli sul sito di Piemonte Movie.

Il Festival è organizzato con il contributo della Regione Piemonte, il patrocinio della Città di Torino e della Città metropolitana di Torino e il supporto di Film Commission Torino Piemonte e del Museo nazionale del Cinema – Torino Film Festival.

Ritratti di Cinema: le sale di Carmagnola e Villastellone in mostra a Torino