Santena, oltre un milione di euro di investimenti nelle scuole

145

L’Amministrazione comunale di Santena mette in cantiere per il 2023 alcuni progetti per la riqualificazione delle scuole.

Santena scuole
Tanti progetti per le scuole santenesi nel 2023

Il comune di Santena ha ricevuto la notizia di aver vinto il bando della Regione Piemonte volto a finanziare, con oltre 34 milioni di euro, i comuni sotto i 35.000 abitanti per la riqualificazione delle scuole. I lavori cominceranno nel 2023.

Paolo Romano -vicesindaco e assessore all’edilizia pubblica di Santena- informa: “Venerdì scorso abbiamo ricevuto la notizia di aver vinto il bando della Regione Piemonte: il nostro progetto è tra i 94 selezionati. Un grande traguardo che ci permette di ampliare le opere sulle strutture scolastiche già messe in programma”.

Santena: un bando a sostegno delle micro imprese del territorio

Il finanziamento -di 495.000 euro- si aggiunge agli investimenti già previsti dal piano comunale e annunciati e servirà per l’adattamento degli impianti e la sostituzione delle lampade di emergenza negli edifici scolastici cittadini.

È in programma, infatti, l’avvio della gara per l’affidamento dei lavori alla scuola Cavour. È necessario intervenire sulla palestra, rifare completamente la pavimentazione, inserire nuove porte e nuovi sanitari dei servizi igienici, installare l’impianto di diffusione sonora ed effettuare altri lavori di risanamento nel primo e secondo piano dell’edificio.

Giornata Missionaria alle parrocchie di Cambiano, Santena e Villastellone

Romano valuta: “L’importo dei lavori inclusa la sicurezza è 700.000 euro circa. Il costo totale si aggira intorno a 1.015.000 euro, finanziati in parte con il bando Edilizia Scolastica 2015-2016-2017 e in parte con risorse comunali, che ammontano a circa 600mila euro”.

L’assessore ricorda: “Il progetto si aggiunge ad altri già in atto, come il finanziamento di 40mila euro del Relamping led, che si concluderà con le scuole Vignasso e Gozzano. Nella riunione della scorsa settimana con il collegio docenti e i rappresentanti di istituto dei genitori avevamo preannunciato la disponibilità ad ampliare la manutenzione degli edifici in caso fossimo riusciti ad ottenere nuovi fondi”.

Romano conclude infine con: “Grazie a questa nuova opportunità della regione credo che potremmo programmare nuovi interventi migliorando sempre più i servizi scolastici e la loro messa in sicurezza magari anche in futuro per una riconversione energetica a fonti rinnovabili”.

A Santena una nuova iniziativa per promuovere il commercio locale