Stanza degli abbracci alla casa di riposo “Villa Serena” di Carmagnola

351

La casa di riposo Villa Serena di Carmagnola inaugura una “stanza degli abbracci”, un’area in cui gli ospiti possano avvicinarsi ai propri parenti in totale sicurezza.

Stanza degli Abbracci Villa Serena Carmagnola
Un colloquio nella nuova stanza degli abbracci a Villa Serena di Carmagnola

Questa mattina -martedì 27 aprile 2021- alle 9:30 la casa di riposo ”Villa Serena” di Carmagnola inaugura ufficialmente la propria ‘stanza degli abbracci‘, un’installazione che permetta agli ospiti di riabbracciare i propri parenti.

Negli ultimi tempi, la necessità del contatto umano si è fatta sentire sempre di più -spiega Haloa Avigo, direttrice di Villa SerenaPerciò abbiamo fatto sì che i nostri ospiti potessero avvicinarsi ai parenti in massima sicurezza”.

La proposta della stanza della stanza degli abbracci è giunta dal Centro di Ascolto il Samaritano – Caritas, qualche mese fa. “Dopo un iniziale momento di incertezza, abbiamo deciso di aderire al progetto -prosegue Avigo- Si è rivelato fondamentale anche l’aiuto della Cisl Fnp e dell’Anteas l’Associazione Nazionale tutte le età attiva solidarietà”.

Carmagnola, progetto del centro di ascolto “Il Samaritano” per i più deboli

La stanza degli abbracci, totalmente in plastica, presenta una barriera divisiva ed è gonfiabile. La sua peculiarità è costituita dai manicotti, in cui gli esterni infileranno le braccia e le mani. Così facendo, all’ospite sarà possibile riabbracciare i propri cari, nel rispetto delle misure di sicurezza.

I visitatori, entrati dal giardino, potranno avvicinarsi al parente, dopo aver compilato un’autocertificazione e indossato la mascherina chirurgica, i guanti e le protezioni alle scarpe. Al termine di ogni visita, della durata di trenta minuti, la stanza verrà sanificata. 

Il percorso per arrivare al locale è stato pensato per far godere dell’ampio giardino tanto ai visitatori quanto ai residenti: si può accedere all’installazione attraversando uno spazio delimitato da transenne, in modo che gli anziani non debbano rinunciare alle passeggiate all’aria aperta. 

Musica nelle case di riposo con Auser Carmagnola

Se l’iniziativa dovesse rivelarsi positiva, vorremmo riproporla a maggio e a giugno, sperando che possa rallegrare gli ospiti -conclude la direttrice di Villa Serena- La situazione degli ultimi mesi, nonostante l’aiuto degli operatori sanitari, è stata tutt’altro che rosea: la priorità è la sicurezza degli anziani, che attendono le famiglie da tempo”.

La struttura è oggi Covid Free e tutti gli ospiti hanno ricevuto la seconda dose del vaccino; inoltre, il personale è sottoposto a frequenti tamponi, in modo da tutelare la salute di tutti. “Malgrado le difficoltà, si tenta sempre di trovare un compromesso tra sicurezza e calore umano”.

Vaccino anti-Covid agli anziani over 80, buona la prima a Carmagnola