Tangenziale Est di Carmagnola: dal Ministero il “via libera” definitivo

279

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile ha dato il via libera al progetto definitivo della variante per la Tangenziale Est di Carmagnola. Esultano Cirio e il sindaco Gaveglio: “puntiamo a completare il cantiere entro il 2023”.

Tangenziale Est di Carmagnola
Il progetto della futura Tangenziale Est di Carmagnola, che collegherà le Due Province con il casello autostradale, consentendo di alleggerire il traffico in città; prevista anche la realizzazione di nuove rotonde [click per ingrandire]
Con una comunicazione ufficiale giunta nelle scorse ore al Comune di Carmagnola, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile ha dato il via libera al progetto definitivo della variante per la realizzazione della Tangenziale Est.

La nuova strada sarà lunga circa 3,5 chilometri e andrà a collegare la bretella sud (in località Due Province) con il casello dell’autostrada A6 Torino-Savona, contribuendo a smaltire il traffico di attraversamento della città.

L’opera è pensata comunque per essere solo un tratto della futura circonvallazione carmagnolese, che dovrebbe essere completata da un ulteriore bretella a nord-est dell’abitato, dal casello A6 fino all’immissione con la ex Statale 20 tra Salsasio e Carignano, dopo aver intersecato anche la Provinciale 661 per Villastellone.

L’assessore regionale Gabusi a Carmagnola per la tangenziale

Nel progetto sono compresi anche la creazione di una rotonda all’imbocco del casello dell’autostrada e un’altra rotatoria poco prima, su via Poirino, ai piedi del cavalcavia autostradale.

L’intervento ha un valore di circa 11 milioni di euro e verrà appaltato da Autostrada dei Fiori a occuparsi di affidare i lavori; previste due nuove piste ciclabili (alla Bossola e ai Cavalleri e Fumeri), oltre a nuovi alberi, come opere di mitigazione ambientale.

Carmagnola: presentate le opere di mitigazione della Bretella Est

Questa approvazione rappresenta un ulteriore passo avanti nella realizzazione di un’opera fondamentale per il territorio carmagnolese e per tutta la popolazione -commenta il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, esprimendo piena soddisfazione per il provvedimento del Ministero- L’obiettivo adesso è ottenere entro luglio l’approvazione del progetto esecutivo, in modo da partire con i lavori entro l’anno e completare il cantiere nel 2023“.

Esulta anche il presidente della Regione, Alberto Cirio, che sottolinea come continui l’impegno da parte sua e della Giunta regionale per sbloccare le ‘grandi opere incompiute’ del Piemonte: “finalmente sarà realizzato un intervento che si attende da più di trent’anni“.

Anche il presidente del Consiglio regionale, Stefano Allasia, garantisce “massimo impegno nel completare l’iter della Tangenziale Est di Carmagnola nei tempi previsti”.

Grande Viabilità, via libera dal Consiglio comunale di Carmagnola