Velox fisso di Salsasio a Carmagnola, 10 mila multe nei primi sei mesi del 2022

877

Sono circa 10 mila le multe effettuate dal velox fisso sull’ex Statale 20 a Carmagnola, tra Salsasio e Carignano, nel primo semestre di quest’anno. Dall’attivazione, a fine 2019, sono stati incassati oltre 4 milioni di euro, divisi a metà con la Città metropolitana.

velox fisso di Salsasio Carmagnola multe
Sono circa 10 mila i verbali emessi dal velox fisso sulla SP20 tra Carmagnola e Carignano nei primi sei mesi del 2022, con un incasso netto di mezzo milione di euro (foto di Francesco Rasero – Il Carmagnolese)

Quasi 10 mila multe nei primi sei mesi del 2022: questo il bilancio dei verbali emessi dal velox fisso posizionato a Carmagnola sulla Strada Provinciale (ex Statale) 20, tra borgo Salsasio e Carignano.

Il dato -9.981 verbali tra il 1° gennaio e il 30 giugno di quest’anno- è sostanzialmente in linea con il 2021, quando in 12 mesi furono quasi 22 mila le contravvenzioni, per un totale di 1,4 milioni.

Autovelox fisso di Carmagnola, incassi per 3,7 milioni: polemica in Consiglio

L’importo lordo incassato nel primo semestre 2022 ammonta invece a 619 mila euro, che diventano 500 mila euro al netto delle spese per il noleggio dei due impianti di rilevazione, l’invio e la gestione dei verbali.

Complessivamente -da quando fu attivato il velox, il 20 dicembre 2019- l’introito totale è stato di 4,2 milioni di euro, pari a circa 140 mila euro al mese, a fronte di quasi 71 mila verbali emessi. Come previsto dalla convenzione, la metà dagli incassi netti viene versato alla Città metropolitana di Torino.

Autovelox a Carmagnola, il Pd attacca: “l’obiettivo è fare cassa”

Da tempo l’impianto fisso per il controllo della velocità sulla Provinciale 20 è finito nel mirino delle opposizioni, che contestano il posizionamento in un rettilineo fuori città, con poca segnaletica -soprattutto orizzontale- e con un limite di velocità (70 km/h) ritenuto troppo basso, definendolo uno strumento per fare cassa“.

Critica finora sempre respinta al mittente dal sindaco Ivana Gaveglio, che rivendica l’efficacia dell’autovelox per la tutela della sicurezza stradale, sottolineando come l’area da monitorare sia stata individuata da tecnici esperti della Città metropolitana.

Serve a salvaguardare l’incolumità degli utenti della strada provinciale, imponendo comportamenti più rispettosi, nella necessità di limitare i numerosi incidenti tutti causati dalla eccessiva velocità“, viene ribadito dal Comune.

Autovelox fisso di Carmagnola, Frappampina scrive in Città metropolitana: “limite ai 90 km/h”