A Natale regala un albero alla Foresta condivisa del Po piemontese

392

Una donazione alla Foresta Condivisa del Po piemontese è un’ottima idea come regalo di Natale e aiuterà l’Ente-Parco nell’ambizioso progetto di piantare un nuovo albero per ogni abitante dell’area.

natale foresta po piemontese
Per dare vita a un nuovo albero bastano anche solo 20 euro (foto di Paola Palazzolo – Archivio Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese)

Questo Natale è possibile contribuire con una donazione alla crescita della “Foresta condivisa del Po piemontese”, ambizioso progetto il cui obiettivo è costituire una foresta di vicinato di circa duecento chilometri lungo il grande fiume, mettendo in connessione e consolidando gli interventi di riqualificazione ambientale avviati negli ultimi trent’anni.

“La foresta è condivisa proprio perché ognuno di noi può contribuire a realizzarla: le istituzioni, le aziende agricole, le imprese private, le associazioni, ma anche i semplici cittadini possono sostenere il progetto -spiegano dall’Ente Parco, e proseguono- Abbiamo finora completato la piantumazione di cinquecento ettari di foresta distribuiti su trentatré Comuni, in cui sono state messe a dimora le specie di alberi e arbusti tipici della Pianura Padana. L’ambizione è di piantare un albero per ogni abitante delle aree protette del Po piemontese“.

Istituito l’Albo degli Amici delle Aree protette del Po piemontese

Il progetto rientra a pieno titolo nell’Obiettivo 15 dell’Agenda 2030 dell’ONU, che si preoccupa di proteggere la “Vita sulla Terra” in tutte le sue diverse forme. La riforestazione è un mezzo per combattere il degrado del suolo e assorbire l’anidride carbonica responsabile del cambiamento climatico. Le foreste ed i boschi ospitano un gran numero di specie animali e vegetali, e ricoprono un ruolo importante anche nella tutela della biodiversità. L’incremento della qualità ambientale e paesaggistica determina, inoltre, lo sviluppo socioeconomico e crea benessere psico-fisico per i residenti.

Per dare vita a un nuovo albero bastano anche solo 20 euro, che corrispondono ad una nuova pianta e ai 10 metri quadri di terreno che le permetteranno di crescere e di essere curata per garantirne l’attecchimento. Tutti i contributi economici saranno raccolti in un apposito fondo, dedicato esclusivamente al progetto.

Per versare il contributo è possibile seguire le istruzioni disponibili cliccando qui. A pagamento avvenuto, inviando un’email all’indirizzo ufficio.comunicazione@parcopopiemontese.it, chi lo desidera potrà ricevere una cartolina-ricordo della donazione effettuata.

Foresta condivisa del Po piemontese, nuovi alberi tra Carmagnola e Carignano