Carmagnola: all’ecocentro si entra solo con la tessera sanitaria

118

Da lunedì 12 febbraio i privati potranno entrare all’ecocentro di Carmagnola, in via Monteu Roero, solamente mostrando la tessera sanitaria. Invariati i costi e le modalità per le utenze non domestiche.

ingresso econcentro di carmagnola
Dal 12 febbraio l’ingresso ai privati all’ecocentro di Carmagnola di via Monteu Roero, nella zona industriale Teksid, sarà consentito soltanto mostrando la tessera sanitaria dell’intestatario della bolletta Tari o di un famigliare (foto di Francesco Rasero © Il Carmagnolese)

Da lunedì 12 febbraio 2024 l’accesso al centro di raccolta (ecocentro) di Carmagnola in via Monteu Roero sarà consentito alle utenze domestiche solo presentando la tessera sanitaria dell’intestatario della bolletta o di familiari conviventi, così come avviene per la consegna dei sacchi per la plastica e metalli.

Gli addetti verificheranno, tramite palmare, se l’utente sia autorizzato a conferire i rifiuti e tutti gli accessi verranno registrati a sistema, congiuntamente alla tipologia di rifiuti conferiti.

Carmagnola impegna 4 milioni di euro per raccolta e smaltimento rifiuti 2024

Il servizio continuerà a essere compreso nella Tari, senza costi aggiuntivi, «ma tali dati potranno essere estratti ed elaborati in modo da far emergere eventuali comportamenti anomali», specificano dal Consorzio Chierese per i Servizi.

Per le utenze non domestiche non cambierà nulla, in quanto potranno continuare ad accedere utilizzando l’apposita tessera, che viene rilasciata su richiesta dall’ecosportello stesso.

Dna dei cani a Carmagnola, come mettersi in regola (ed evitare le multe)