Al Ternavasso in scena la II Guerra Mondiale

1249

TernavassoQuando si parla di guerra è sempre alquanto pericoloso: il rischio è di dire poco o troppo, creando talvolta dei
fraintendimenti. Non è semplice essere equilibrati quando si parla di questo argomento, e fornire un insegnamento positivo ai posteri. Ma nella tenuta del Ternavasso di Paolo Thaon di Revel Vandini, per il quinto anno consecutivo, si terrà dal 26 al 28 giugno un raduno con rievocazione storica della seconda guerra mondiale: una chimica incomparabile, degna dei grandi film colossal di altri tempi, dove la dinamicità degli eventi avviene in un contesto preciso grazie a una straordinaria regia. E’ un capitolo della nostra Storia che si concretizza, con donne, uomini, mezzi e strutture degli anni della guerra in cui lo spettatore di turno non è in platea come al cinematografo ma immerso in una ricostruzione reale dove la vita, le persone e l’ingegneria delle macchine sono lì presenti.
Così, con un salto negli anni Quaranta, è possibile avere una visione diretta, senza “filtri”, di ciò che accadeva, con emozioni dirette trasmesse da appassionati, professionisti e storici provenienti da tutta Europa che si sfidano senza sparare neanche un colpo in questo grande carosello unico in Italia, apprezzato da tutti per l’alta storicità dell’evento. Un modo originale di insegnare ai giovani l’inutilità della guerra. Moltissime le curiosità, tra cui mezzi anfibi del 1943 come la Schwimmwagen tedesca e un carro armato americano Sherman originale.
Per approfondimenti cercare “raduno Ternavasso” su YouTube o recarsi direttamente al Ternavasso, Strada Provinciale 134 (tra Carmagnola e Pralormo) nei giorni dell’evento. Per maggiori informazioni scrivere a radunoternavasso@gmail.com.