Aldo Dalla Vecchia racconta all’Aperilibro le origini piemontesi della Tv

119

Giovedì 18 aprile Aldo Dalla Vecchia presenta all’Aperilibro di Carmagnola il libro “La tele a Torino”, dedicato alle origini piemontesi della Tv.

Aldo Dalla Vecchia
La copertina del libro di Aldo Dalla Vecchia che sarà presentato a Carmagnola

Giovedì 18 aprile 2024, alle 21 nella sala nobiliare di Casa Cavassa in via Valobra 143, il giornalista e autore televisivo Aldo Dalla Vecchia presenta a Carmagnola il suo libro “La tele a Torino” (Buendia Books).

L’autore, che al piccolo schermo ha dedicato la sua vita lavorativa, celebra i 100 anni della tv italiana da un punto di vista ancora poco indagato: le origini sabaude della tivù.

Presentato il manifesto ufficiale del Festival “Letti di Notte” 2024 a Carmagnola

«Il suo libro è un saggio sulla preistoria del piccolo schermo, con un “Dizionario minimo dei piemontesi che hanno frequentato la televisione”, interviste esclusive a personaggi femminili che hanno fatto la storia del medium: la prima regista Alda Grimaldi, la conduttrice Enza Sampò, un omaggio a Raffaella Carrà, che l’autore del libro aveva conosciuto a Torino in occasione de Il Gran Concerto, un programma culturale per ragazzi di cui era autrice -spiegano dal Gruppo di Lettura, che organizza l’incontro nell’ambito dell’AperilibroVi è anche un approfondimento sul museo della Radio e della Televisione. Completa il volume un racconto inedito, “Piccolo schermo”, di ambientazione torinese».

Premiate le vincitrici del contest scolastico “Adesso scrivo io” a Carmagnola

Dalla Vecchia, nato a Vicenza nel 1968, ha firmato decine di programmi (tra gli altri Target, Verissimo, Il bivio, Cristina Parodi Live, The Chef, In Forma, Basta Poco, Smart Touch), e ha scritto per Epoca, Corriere della Sera, Tv Sorrisi e Canzoni, A, Mistero Magazine.

I suoi primi quattro libri, il romanzo “Rosa Malcontenta” (Sei Editrice, 2013), la raccolta di interviste “Specchio segreto” (Sei Editrice, 2014), l’atto unico teatrale “Vita da giornalaia” (Murena Editrice, 2015) e il giallo “Amerigo Asnicar, giornalista” (Murena Editrice, 2015), hanno vinto numerosi premi. Da Rosa Malcontenta e Vita da giornalaia sono stati tratti gli omonimi spettacoli teatrali.

Per partecipare alla serata non è necessario prenotare; quota di partecipazione 1 euro. Per qualsiasi informazione, chiamare il numero 392-5938504.

Master Berruto Chef: un gioco per premiare le migliori ricette a base di pasta