Le storie di 70 chef mondiali raccontate nel libro “Kitchen Run” del carmagnolese Alessandro Avataneo

595

Il carmagnolese Alessandro Avataneo, docente alla scuola Holden di Torino, ha pubblicato con Mondadori Electa il libro “Kitchen Run”, dedicato alle storie di 70 chef di tutto il mondo.

Alessandro Avataneo libro Kitchen Run
Alessandro Avataneo firma una copia del suo nuovo libro “Kitchen Run” (Mondadori Electa)

Si intitola “Kitchen Run” il nuovo libro del carmagnolese Alessandro Avataneo, poliedrico autore che, questa volta, ha scelto di raccontare “70 storie dirompenti di chef, panettieri, pizzaioli e pasticceri“.

Nel volume, per ciascuno di loro, viene narrato il percorso -sovente accidentato- intrapreso fino ad arrivare alla meta, collegato di volta in volta all’opera culinaria che maggiormente li rappresenta.

“Kitchen Run”, scritto a quattro mani con Cristiano Zanolli, è in libreria da qualche giorno, edito da Mondadori Electa. La presentazione ufficiale è avvenuta al Mondadori Store di piazza Duomo, a Milano.

Alessandro Avataneo libro Kitchen Run
Un momento della presentazione di “Kitchen Run” al Mondadori Store di piazza Duomo a Milano

Questa la sinossi ufficiale: “Saggezza, perseveranza e intuizione: sono le qualità che emergono con forza nelle storie di 70 chef. Cuochi, pizzaioli, panettieri e pasticcieri di tutto il mondo raccontano la loro vita, le loro idee, i loro processi creativiNel gruppo, troviamo maestri che hanno tracciato un solco importante e una nuova generazione che va plasmando il futuro. Classicisti, sperimentatori, autodidatti, iconoclasti e ribelli ci introducono in una dimensione rutilante in cui coesistono due movimenti principali: uno esplora le frontiere del gusto con continue scoperte, spiazzamenti e provocazioni; l’altro riporta al nucleo fondamentale dell’esperienza gastronomica: condivisione, felicità, piacere e ricordo. Un libro in cui la cucina si rivela fonte inesauribile di ispirazione“.

Alessandro Avataneo libro Kitchen Run
La copertina del nuovo libro di Alessandro Avataneo

Alessandro Avataneo, carmagnolese classe 1977, è figlio del celebre fotografo ed ex assessore Carlo; dopo essersi formato al liceo “Giolitti” di Bra (e relative pertinenze), si è laureato in Relazioni Internazionali e ha conseguito master in Storytelling, Performing Arts, Animazione e Digital Entertainment.

Ha lavorato in molti Paesi tra Europa, Nord America e Giappone. Attivo in campo teatrale e cinematografico, ha prodotto e diretto diversi lungometraggi, documentari, musical e cortometraggi; ha pubblicato il romanzo “Una Storia delle Colline” e, nel 2015, l’Atlante del Vino Italiano.

88 poetesse per cambiare il mondo, la maratona di lettura ideata dal carmagnolese Alessandro Avataneo

Da dieci anni insegna Cinema e Storytelling alla Scuola Holden di Torino, dopo aver collaborato con Slow Food, Gambero Rosso e con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

È stato il direttore artistico per la Biennale di Architettura 2011 nei Paesi Bassi ed è il fondatore di Hypercritic, piattaforma globale per giovani umanisti che racconta la cultura mondiale intrecciando tutte le arti: il suo progetto è stato anche premiato dalla Fondazione Culturale Europea come soluzione creativa contro la pandemia globale ed è stato incluso tra i Pioneers of Change del World Economic Forum.

Carlo Avataneo racconta Carmagnola per immagini