L’Araba Fenice fa tappa all’Abbazia di Vezzolano

187

Da venerdì 19 ottobre fino all’11 novembre le opere d’arte dei “creativi del riciclo” in mostra nell’abbazia di Vezzolano, nell’Astigiano. In programma anche eventi collaterali per incontrare gli artisti e parlare di ambiente e sostenibilità.

 

Araba Fenice VezzolanoVenerdì, 19 ottobre, alle 16,30 nell’Abbazia di Vezzolano ad Albugnano (Asti) si inaugura la mostra “L’Araba Fenice: Riuso Funzionale, Riciclo Artistico”, organizzata dall’Associazione Culturale “Peppino Impastato” di Carmagnola, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – Polo Museale del Piemonte e l’Associazione La Cabalesta.

La mostra è parte di un progetto che ha l’obiettivo di sensibilizzare sul tema ambientale, in particolare sulla sostenibilità dei consumi e sulla riduzione degli sprechi e dei rifiuti.
Il tema viene affrontato mettendo in mostra opere artistiche, creazioni fantasiose realizzate con materiale di scarto recuperato e riciclato, e opere di denuncia; il tutto con una particolare attenzione alla bellezza e all’ingegno umano nel trasformare un rifiuto in una risorsa.

Oltre l’esposizione, aperta a tutti e gratuita, nelle tre settimane della mostra ci saranno alcuni eventi collaterali per incontrare e dialogare con i visitatori:

  • Sabato 27 ottobre dalle 15, Alice Silvestro presenterà le Pianetine, per vedere e sperimentare il metodo kokedama di creare un giardino aereo, con vasi di muschio volanti.
  • Domenica 28 ottobre dalle 14,30, incontro con artisti e creativi e la presentazione del riciclo dei materiali nella creazione delle miniature di Anna Rosa Nicola, che per l’occasione esporrà la sua “caffetteria”. Anna Rosa Nicola, restauratrice della rinomata e prestigiosa Nicola Restauri, ha creato un presepe “senza epoca e senza stagioni” la cui esposizione nel periodo natalizio avviene proprio all’Abbazia di Vezzolano, con grande successo di visitatori.
  • Domenica 4 novembre alle 15 appuntamento con “Dall’economia circolare all’economia blu: presentazione dei progetti di casa passiva e del parco divertimenti dedicato al riuso” con Alberto Guggino dell’Associazione CiòCheVale e Marco Mangione per il progetto Reland dell’Associazione OffGrid Italia. Entrambi sono testimoni diretti di iniziative incentrate sulla sostenibilità.

Inoltre, l’Associazione ha avviato una nuova iniziativa coinvolgendo i creativi che espongono a Vezzolano: la realizzazione di originali biglietti da visita, realizzati dai partecipanti che intendono donare ai visitatori un ricordo della loro arte e della mostra, con in più i recapiti dell’Associazione.
I biglietti d’artista seguono le cartoline serigrafate su cartacce realizzate nel 2017 da Maurizio Rivetti, grande artista, maestro artigiano e amico dell’Araba Fenice. L’Associazione continua a riciclare gli stendardi o banner promozionali delle mostre che altrimenti andrebbero buttati realizzando piccoli oggetti utili (borse, cestini, astucci, grembiuli…).

Espongono a Vezzolano: Giulio Agostino, Rita Bo, Gabriella Chiminello, Daniela Evangelisti, Roberto De Fanti, Gianni Depaoli, Margherita Fantini, Irma Fava, Margherita Fergnachino, Caterina Fiore, Mario Giammarinaro, Gianni Gianasso, Antonio La Colla, Giancarlo Laurenti, Angelo Lussiana, Maurizio Rivetti, Marco Roascio, Adriano Rosso, Marilde Saliani, Daniela Santucci, Claudia Scalera, Annarita Serra, Alice Silvestro, Cristina Tomaini, Anna Torazza.

La VII edizione della mostra è un viaggio onirico, intrapreso nel 2018 e che ha portato prima a Cambiano (a settembre) e poi all’Abbazia di Vezzolano“, spiega la curatrice, Valeria Torazza.
“L’Araba Fenice: Riuso Funzionale Riciclo Artistico 2018” ha ottenuto il logo dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.
Ha ottenuto il patrocinio della Regione Piemonte, Torino Città Metropolitana, Provincia di Asti, CCS – Consorzio Chierese per i Servizi, Abbonamento Musei, Turismo Torino e Provincia, Legambiente Circolo il Platano e l’Associazione InCollina.
La mostra conserva l’impronta ideale di Gianni Cavallini, che è stato assessore alla Cultura del Comune di Carmagnola, socio fondatore dell’Associazione culturale Peppino Impastato e promotore dell’iniziativa.

Orari di apertura al pubblico dell’esposizione all’Abbazia di Vezzolano: dal 19 al 27 ottobre da martedì a domenica 10-18; dal 28 ottobre all’11 novembre da martedì a domenica 10-17. Ingresso libero.
La mostra è anche aperta alle scuole che possono prenotare la visita contattando l’Associazione La Cabalesta all’indirizzo info@lacabalesta.it.