Il carmagnolese Massano finisher all’Ironman di Cervia

220

Impresa dell’imprenditore Carlo Massano in Romagna: portato a termine un Ironman in meno di 12 ore. Al via 3.200 atleti da tutto il mondo.

Carlo Massano Ironman
Carlo Massano sul traguardo finale dell’Ironman di Cervia

Un carmagnolese -l’imprenditore Carlo Massano- ha portato a termine l’Ironman, gara sportiva estrema di triathlon, svoltasi a Cervia, in Romagna.

Al via c’erano oltre 3.200 atleti provenienti da 98 nazioni del mondo. Sì è iniziato alle 7:30 del mattino con 3,8 km di nuoto nel mare Adriatico, per poi proseguire con 180 km in bici e per concludere la maratona finale, ovvero 42,2 km di corsa.

Un carmagnolese doc, Carlo Massano, nato a Carmagnola, imprenditore nell’azienda di famiglia, la Massano Aurelio Calcestruzzi Srl, fondata dal nonno Carlo nel 1971, ha affrontato con successo questa impresa estrema.

I suoi tempi sono stati eccezionali: Massano ha infatti raggiunto il traguardo dell’Ironman di Cervia in 11 ore 50 minuti e 15 secondi, di cui 1 ora 10 minuti e 23 secondi per il nuoto, 5 ore 48 minuti 45 secondi per la bicicletta e 4 ore 24 minuti e 57 secondi per la maratona finale.

L’Ironman è sfidare i propri limiti, scoprire che si possono affrontare sforzi dei quali si non credeva che il corpo potesse esserne capace“, spiega il finisher carmagnolese.

Per raggiungere l’obiettivo, Massano ha dovuto affrontare una preparazione lunga e impegnativa, di circa un anno, con sacrifici sia negli allenamenti che nell’alimentazione, oltre a un grande lavoro mentale. “La vera sfida è quella di riuscire a far conciliare gli impegni lavorativi e familiari con il tempo dedicato agli allenamenti”, sottolinea.