L’Emergenza Coronavirus nella seduta online del Consiglio comunale di Carmagnola

2985

Si è svolta online, in videoconferenza, la seduta di marzo del Consiglio comunale di Carmagnola. In discussione due documenti del Pd legati al Coronavirus, un fondo comunale da 100 mila euro per l’emergenza socio-sanitaria e il nuovo canile municipale.

Consiglio comunale Carmagnola online
Il computer del presidente del Consiglio comunale di Carmagnola, Paolo Sobrero, che ha condotto la diretta in teleconferenza della seduta di marzo dalla sala consiliare del municipio, eccezionalmente vuota.

La vita amministrativa e istituzionale, in qualche modo, va avanti anche a Carmagnola, dove si è svolto il primo Consiglio comunale online della storia cittadina, grazie all’utilizzo di una piattaforma per videoconferenze certificata dall’Anci, in modo da dare valore legale alla seduta.

Dieci i punti all’ordine del giorno, affrontati dai consiglieri in circa due ore e mezzo di collegamento streaming, inclusa una prima fase di verifica di tutte le connessioni da casa.
Solo il presidente del Consiglio comunale, Paolo Sobrero, e il sindaco Ivana Gaveglio, infatti, trasmettevano dal palazzo municipale (e, comunque, stando in due stanze separate).

Dopo le comunicazioni del sindaco, è stata discussa l’unica interpellanza, presentata dal Pd in merito all’intervento di lavaggio delle strade anti-Coronavirus.
Considerata la valutazione negativa da parte dell’Arpa Piemonte sull’efficacia e l’impatto ambientale dell’utilizzo di ipoclorito di sodio per la disinfezione, chiediamo quale prodotto sia stato utilizzato e se l’iniziativa verrà riproposta“, hanno chiesto i consiglieri democratici, facendosi portavoce di una preoccupazione diffusa in città.
Ha risposto l’assessore all’igiene urbana, Massimiliano Pampaloni, che ha rassicurato sull’utilizzo di un detergente completamente biodegradabile per bonifiche ambientali e ha comunicato che l’iniziativa verrà riproposta nei prossimi giorni.

Sempre il Partito Democratico ha presentato anche l’unica mozione all’ordine del giorno, anch’essa legata alla gestione dell’emergenza sanitaria COVID-19, dal titolo “Sostegno alle famiglie carmagnolesi”.
Queste circostanze, critiche e impreviste, hanno stravolto le vite di tutti e richiedono un intervento immediato -ha sottolineato il segretario cittadino del Pd, Federico ToscoUn primo provvedimento, tra quelli di diretta competenza comunale, potrebbe riguardare il rimborso di quanto speso dalle famiglie per il trasporto scolastico dei propri figli, per la quota non utilizzata. Chiediamo quindi all’Amministrazione di impegnarsi a mettere in atto tutte le misure necessarie ad aiutare i carmagnolesi“.

La replica della Maggioranza ha riguardato la non compatibilità della proposta con le tempistiche dell’emergenza e con i decreti e le ordinanze oggi in vigore “in modo da evitare di intervenire prematuramente e sovrapporsi ad altre misure“, come ha sottolineato il consigliere Albani (Forza Italia). “Lavoriamo comunque in sinergia, tutti noi consiglieri, in questo momento in cui tutti dobbiamo lavorare per un unico fine, a partire dalla segnalazione delle situazioni più gravi che riguardano aziende e famiglie di Carmagnola“.
Ha aggiunto il capogruppo leghista Quattrocchio: “Le priorità in questo momento non sono il rimborso del bus scolastico, ma affrontare l’emergenza, a partire ad esempio dall’acquisto di mascherine“.

Anche il Movimento 5 Stelle si è espresso contro la mozione, ritenendola in particolare troppo concentrata su un’unica categoria e suggerendo di ragionare su un nuovo documento più inclusivo nei confronti di tutti i commercianti, in primis i commercianti.
Al termine, il capogruppo Sibona ha accolto la proposta di ritirare la proposta, anche come segnale di collaborazione durante l’emergenza.

E’ stata quindi discussa proprio una proposta di variazione al bilancio di previsione pluriennale proposta dalla Giunta, che conteneva anche la creazione di un fondo di 100 mila euro da utilizzare per la gestione del post-emergenza sanitaria.

Tra gli altri interventi finanziati, anche la sostituzione degli infissi nella scuola elementare di San Bernardo, la messa in sicurezza della facciata della chiesa di Sant’Agostino, un contributo provinciale per i Vigili del fuoco, l’ampliamento del Bruno Longo, la realizzazione di una nuova recinzione nel parco di Cascina Vigna e altre manutenzioni agli edifici di proprietà comunale.

Approvata infine la proposta di partenariato di iniziativa privata per la realizzazione e gestione del nuovo canile municipale, con inserimento dell’opera nel programma dei lavori pubblici.

Gli altri punti in discussione nel corso della seduta di marzo del Consiglio comunale di Carmagnola hanno previsto l’approvazione dei verbali della seduta precedente, il riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio derivante da sentenza del Tar, la sdemanializzazione del suolo pubblico su parte di piazza Enrico Berlinguer e di via Giacomo Piscina e un intervento su un’area destinata a servizi comunali.

La seduta, per ragioni tecniche legate alla piattaforma per la videoconfernza, non è stata visibile in diretta streaming, ma il file digitale della sua registrazione è stato successivamente messo a disposizione sul canale YouTube della Città di Carmagnola.
Qui il video integrale del Consiglio comunale di Carmagnola riunito online: