Covid-19, anche l’Andos Carmagnola aiuta l’ospedale San Lorenzo

1632

Tute e visiere di protezione contro il Covid-19 sono state donate dal Comitato Andos di Carmagnola al personale sanitario dell’ospedale cittadino San Lorenzo.

Andos Carmagnola ospedale San Lorenzo scatola tute
Il pacco con le tute donate dall’Andos Carmagnola agli operatori sanitari dell’ospedale San Lorenzo

Anche il Comitato Andos di Carmagnola ha sostenuto il personale sanitario dell’ospedale San Lorenzo, con la donazione di materiale per affrontare l’emergenza Covid-19.

Non è stato facile reperire il tutto, ma ce l’abbiamo fatta: ad oggi abbiamo donato 173 tute protettive con i requisiti di sicurezza necessari, 50 visiere di protezione e un ulteriore ordine di tute è già stato fatto“, spiegano dall’Andos, l’Associazione che riunisce le donne operate al seno.

L’Associazione dichiara di avere “un debito di riconoscenza” verso il San Lorenzo e, anche per questo, ha deciso di sostenerlo in questa fase, con una donazione di materiali sanitari necessari e urgenti.

Intervista a Silvia Testa: “Carmagnola merita rispetto, affetto e cura”

Il carico è stato consegnato alla dottoressa Silvia Testa, ex sindaco di Carmagnola e anestesista al nosocomio cittadino, con il ruolo di responsabile dell’emergenza per il presidio carmagnolese.

Siamo consapevoli del grande impegno di tutto il personale ospedaliero nel far fronte a una situazione ancora piuttosto critica e vogliamo esprimere tutta la nostra gratitudine e vicinanza anche con la nostra donazione -proseguono le volontarie- A tutti i medici e operatori sanitari giunga il nostro grazie per il difficile e rischioso lavoro quotidiano, per affrontate turni molto lunghi e pesanti senza lamentarsi, per curare le persone contagiate e accompagnarle alla guarigione con sacrifici personali e familiari. Speriamo di poter festeggiare la chiusura dei reparti Covid-19 al più presto e tornare alla normalità delle nostre relazioni e delle nostre attività“.

Giornata Internazionale dell’Infermiere: 14 murales dedicati agli operatori sanitari, lavoratori in prima linea nella lotta al COVID-19

Il Comitato Andos Carmagnola, per l’emergenza sanitaria, ha dovuto intanto annullare le svariate iniziative previste per i mesi primaverili: attività di prevenzione attraverso la promozione di sani stili di vita, una sfilata di moda, la tradizionale festa di primavera e la festa della mamma.

A causa della pandemia da Coronavirus tutti gli eventi sono stati annullati -concludono le volontarie- Abbiamo pertanto riflettuto su quale potesse essere il contributo dell’Associazione in un periodo così critico e impegnativo anche per il nostro ospedale, che per l’Andos è un riferimento fisso per interventi e cure. Il Day Hospital oncologico è per moltissime socie un servizio efficiente e affidabile, un riferimento sicuro in momenti difficili“.

Carmagnola: contagi in calo, ma l’attenzione resta alta