Dalla Regione oltre 200 milioni per nuove strutture sanitarie nel Carmagnolese

342

La Regione Piemonte ha stanziato 200 milioni di euro per nuove strutture sanitarie sul territorio: dal nuovo ospedale a Cambiano al San Lorenzo di Carmagnola, ma anche per le future Case di Comunità.

strutture sanitarie piemonte
La Regione Piemonte ha annunciato lo stanziamento di oltre 200 milioni di euro per le strutture sanitarie nell’area carmagnolese [immagine di repertorio]
Con una delibera della Giunta Cirio, la Regione Piemonte ha stanziato svariati fondi a favore delle strutture sanitarie dell’area sud-est del Torinese.

Oltre 200 milioni di euro serviranno per avviare la costruzione dell’annunciato ospedale unico dell’Asl TO5 a Cambiano.

Ospedale Asl TO5, il Consiglio regionale del Piemonte ha scelto definitivamente l’area di Cambiano

A questi si sommano le risorse per progettare e realizzare le nuove Case di comunità di Carignano (3,2 milioni di euro), Poirino (1,3 milioni) e Carmagnola (1,3 milioni di euro).

Fondi anche per l’ospedale di comunità di Carignano (2,5 milioni di euro) e per le grandi apparecchiature e la ristrutturazione del San Lorenzo di Carmagnola (2,9 milioni).

Interviene la Regione, il Pronto Soccorso di Carmagnola resta aperto h24

A darne notizia, il consigliere regionale Davide Nicco, già sindaco di Villastellone, che esprime grande soddisfazione: «È un provvedimento molto atteso dal territorio perché formalizza nero su bianco le decisioni annunciate nei mesi scorsi sul tema e dà certezza alla copertura finanziaria delle opere».

Le risorse provengono da fondi statali, regionali, europei e del PNRR. «Come consigliere regionale espresso da questo territorio prendo atto con grande soddisfazione di come la Regione, in questi ultimi quattro anni, abbia investito in modo coraggioso e deciso sulla Sanità in zona, come mai era accaduto in precedenza», conclude Nicco.

Gestione della Sanità a Carmagnola e in Piemonte, le critiche del PD