La Loggia, gli auguri del sindaco per la festa della Donna

208

In occasione della festa della Donna, Domenico Romano, sindaco di La Loggia, porge i suoi auguri alle concittadine.

festa-donna-la-loggia
La Loggia, gli auguri del sindaco Romano per la festa della Donna

In occasione della festa della Donna, celebrata nella giornata di oggi, il sindaco di La Loggia Domenico Romano porge i suoi auguri alle concittadine con una lettera presente sul sito web comunale.

Sulla pagina si legge: “Carissime concittadine, in occasione dell’8 marzo, vorrei rivolgere a tutte voi un augurio ed un ringraziamento che non abbiano valore solo per la ricorrenza della giornata, ma per ogni giorno dell’anno. La Giornata Internazionale della Donna nasce per ricordare il lungo e faticoso cammino delle donne verso la parità di genere. Un percorso duro, fatto di lotte e conquiste sociali importanti, ma anche di sofferenze, discriminazioni, ingiustizie e soprusi”. 

Continua il sindaco: “È compito di ognuno di noi dare valore a questo giorno perché diventi un momento deputato alla memoria di tutte quelle donne oggetto di violenza fisica e morale, vittime di femminicidio; un gesto la cui mostruosità non potrà mai essere giustificata. Da inizio anno sono stati, purtroppo, undici i femminicidi commessi in Italia. La strada per una reale equità di genere, malgrado il lavoro e il sacrificio di tante donne, è ancora lunga e piena di ostacoli”. 

A La Loggia due panchine rosse in memoria di Emanuela Urso

Il primo cittadino passa poi a ringraziare tutte le donne loggesi: “Il mio augurio è che questa giornata sia un momento che unisca e non divida, un momento condiviso per celebrare e ringraziare insieme le tante donne della nostra comunità. Voglio rivolgere un sentito ringraziamento alle donne che contribuiscono a rendere viva questa Amministrazione: a tutte le dipendenti comunali, sempre pronte ad aiutare i cittadini con il loro servizio, alle assessore, alle consigliere comunali e più in generale grazie a tutte le donne attive nelle istituzioni e associazioni locali, che lavorano anche per migliorare le condizioni e l’emancipazione femminile nella società”.

E conclude: “Grazie a tutte le donne di La Loggia, siano esse mamme, casalinghe, lavoratrici, professioniste, educatrici, sempre di corsa contro il tempo, sempre attente a non venir meno alle responsabilità quotidiane. Non è facile conciliare gli impegni lavorativi e familiari, eppure in un modo o in un altro ci riuscite. Siete un pilastro fondamentale per la crescita di questa comunità“.