La Lega: “Diamo all’ospedale San Lorenzo un Delfino d’Oro straordinario”

395

La sezione di Carmagnola della Lega chiede di assegnare un’onorificenza straordinaria del Delfino d’Oro all’ospedale San Lorenzo e a tutto il suo personale, come segno di gratitudine per il lavoro svolto nell’emergenza Covid-19.

Delfino Oro ospedale Carmagnola Lega
Dalla Lega di Carmagnola la proposta di modificare il regolamento del Delfino d’Oro per assegnare la massima onorificenza cittadina all’ospedale cittadino San Lorenzo, come riconoscimento per l’impegno nel fronteggiare l’emergenza Covid-19

Il segretario cittadino della Lega, Paolo Sobrero, ha presentato all’Amministrazione comunale una richiesta di modifica del regolamento del “Delfino d’Oro”, affinché l’onorificenza possa essere assegnata quest’anno all’ospedale San Lorenzo e al suo intero personale, “in segno di vicinanza e gratitudine per l’immenso e coraggioso lavoro svolto nel periodo di emergenza relativo alla pandemia di Covid-19“.

L’idea -nata dall’intera sezione carmagnolese del partito- è di cambiare il regolamento per far sì che sia possibile assegnare la massima onorificenza di Carmagnola al nosocomio cittadino.
Al momento, infatti, il Delfino d’Oro viene conferito, ogni due anni, “a non più di due cittadini che abbiano avuto un ruolo particolarmente significativo e si siano distinti nell’ambito delle aree tematiche di cultura, impegno in ambito sociale, lavoro e sport“.

La Lega richiede la modifica, in forma straordinaria e temporanea, dell’articolo 1 del regolamento del Delfino d’Oro, affinché il riconoscimento possa essere assegnato all’intera struttura sanitaria locale, piuttosto che a due singoli cittadini, e consegnata nella prima data utile possibile dal sindaco Ivana Gaveglio al Direttore sanitario dell’ospedale attualmente in carica.

Carmagnola: raccolta fondi per il San Lorenzo con la Fondazione di Comunità

Spiegano dalla Lega: “Carmagnola è stata fortemente colpita dall’emergenza sanitaria relativa alla pandemia di Covid-19, con gli operatori dell’ospedale San Lorenzo che hanno lavorato senza sosta e in condizioni difficili, senza mai perdere la speranza e mettendo a rischio le proprie vite per salvare quelle di tante persone”.

La richiesta è stata presentata ufficialmente il 14 maggio 2020 al sindaco Ivana Gaveglio, al Consiglio comunale e ai presidenti delle Commissioni competenti. Il 26 maggio si riunirà la I Commissione per la modifica del regolamento e, in data ancora da stabilire, toccherà quindi alla III commissione deliberare l’eventuale assegnazione e le modalità di consegna dell’onorificenza.

Si tratta di una proposta attraverso la quale la sezione carmagnolese della Lega ha pensato di farsi portavoce di numerosi cittadini, nell’intenzione di dimostrare gratitudine al personale medico, sanitario, professionale, tecnico ed amministrativo, per l’impegno profuso e per l’alto spirito di abnegazione e dedizione dimostrato in questi tragici mesi -dichiara il segretario di sezione, Paolo Sobrero– Sono veramente molto felice del fatto che tutti i componenti della sezione Lega Salvini Premier di Carmagnola abbiano voluto fortemente che ci si adoperasse per questa lodevole iniziativa e orgoglioso di far parte di questo grande e unito gruppo di lavoro”.

Situazione sanitaria e Fase 2 a Carmagnola, parla il sindaco Ivana Gaveglio