Villastellone tiene ancora chiusi parchi e giardini

338

Un’ordinanza del sindaco di Villastellone, Francesco Principi, prolunga fino al 31 maggio incluso la chiusura di parchi e giardini sul territorio comunale.

Francesco Principi sindaco di Villastellone covid parchi giardini
Francesco Principi, sindaco di Villastellone

Villastellone sceglie la via della prudenza, con un’ordinanza del sindaco Francesco Principi che impone la chiusura prolungata di parchi e giardini sul territorio comunale fino al 31 maggio incluso.

Considerato il permanere dell’emergenza Coronavirus, al fine di evitare qualsiasi assembramento di persone in luoghi pubblici o privati, nonché l’utilizzo di aree attrezzate a gioco bimbi, è disposta la chiusura di parchi, giardini e aree comunali“, si legge sul sito internet comunale.

In particolare, l’ordinanza di Principi sottolinea come “all’interno dei parchi, giardini ed aree verdi presenti sul territorio comunale non è ritenuto possibile garantire il rispetto della distanza interpersonale e del divieto di assembramento, stante la configurazione degli stessi che non consente di controllarne e contingentarne gli accessi“.

L’ultimo DPCM del presidente Conte, relativo alla gestione della fase di riapertura, assegna proprio ai Comuni la scelta in merito alla gestione di aree verdi e parchi gioco.
L’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o privati, nonché alla distanza di sicurezza interpersonale di un metro; il Sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto“, recita il decreto del 26 aprile.

L’ordinanza del sindaco di Villastellone ricorda inoltre che in Italia è ancora in vigore lo stato di emergenza sanitaria per il Covid-19.

Plastic free al tempo del Covid-19: come limitare il nostro impatto ambientale fuori e dentro casa