Mese della Cultura 2020 a Carmagnola: protagonista la musica

472

Dal 20 al 28 giugno il Mese della Cultura 2020 di Carmagnola vede protagonista la musica, con quattro appuntamenti gratuiti.

mese della cultura carmagnola 2020 musica
Gli Euron Ensemble aprono i quattro appuntamenti del Mese della Cultura 2020 di Carmagnola dedicati alla musica

La musica è protagonista, per una settimana, del Mese della Cultura 2020 a Carmagnola.

Nel Cortile del Castello di via Silvio Pellico, tra il 20 e il 28 giugno sono infatti in programma quattro appuntamenti serali dedicati alle note e all’opera lirica, con inizio fissato alle ore 21.
In caso di maltempo i concerti si terranno presso l’Auditorium Baldessano Roccati in Viale Garibaldi 7/A.

Sabato 20 giugno si apre con il “Concerto del Solstizio” a cura della Euron Ensemble capitanata dal maestro Enrico Euron, tra musiche celtiche, irlandesi e scozzesi.
Un caloroso benvenuto all’estate con un concerto affascinante ed originale negli arrangiamenti, nell’esecuzione, nel carisma sul palco, nella capacità di coinvolgere, emozionare e divertire.

Torna la Movida a Carmagnola, con aperitivi e cene pre-teatro

Domenica 21 giugno è in programma “Una serata all’Opera” con brani di W.A. Mozart, G. Verdi, G. Puccini e U. Giordano eseguiti dai soprani Daniela Quaglia e Letizia Tuninetti, dal tenore Samuele Pedergnani, dal baritono Nicolò Rossetto, con al pianoforte la maestra Pinny Gaggero e la direzione artistica della professoressa Maria Luisa Sanchez Carbone, docente di canto lirico di grande esperienza e curriculum prestigioso.

Venerdì 26 giugno il cartellone propone “La serva padrona” di Giovan Battista Pergolesi, celebre intermezzo buffo messo in scena da Gli Amici di Fritz di Piobesi Torinese, Associazione nata nel 2014 e che nel corso degli anni ha portato in scena con ottimi riscontri di critica diversi capolavori del repertorio operistico italiano. Il personaggio Serpina viene interpretato da Michela Nardò, Uberto da Fulvio Bussano e Vespone da Franco Coppo. Al pianoforte ci sarà Gioachino Scomegna e al clarinetto Chiara Leto.

Domenica 28 giugno il programma musicale si conclude con “Le stagioni di Faber” a cura di un sestetto di artisti e musicisti del Teatro Regio di Torino. Un omaggio al grande Fabrizio De Andrè con l’esecuzione dei brani “La ballata del Michè”, “Carlo Martello”, “Geordie”, “La canzone di Marinella”, “Un giudice”, “Fiume San Creek”, “Il pescatore”, “Hotel Supramonte”, “Creuza de ma” e “Don Raffaè”.

Aspettando l’inizio degli spettacoli, nei bar e nei ristoranti della città sarà possibile deliziarsi il palato con invitanti aperitivi e altre gustose proposte gastronomiche.

Mese della Cultura 2020 a Carmagnola: tutto il programma