Nuovi alberi nel Parco del Bosco del Gerbasso di Carmagnola

177

Al via i lavori per la piantumazione di nuovi alberi nel Parco del Bosco del Gerbasso di Carmagnola, con maggiore biodiversità e aree a prato per favorire la fruizione degli spazi verdi.

alberi gerbasso carmagnola
I nuovi alberi al Bosco del Gerbasso di Carmagnola verranno in gran parte piantati su terreni finora utilizzati per l’agricoltura

Al via in questi giorni a Carmagnola gli interventi che porteranno alla piantumazione di nuovi alberi all’interno del Parco del Bosco del Gerbasso, grazie al progetto “Corona Verde”, coordinato dalla Città metropolitana di Torino in collaborazione con l’Ente di Gestione delle aree protette del Po Piemontese.

Le aree su cui si interverrà sono ex-coltivazioni abbandonate da tempo, oggi colonizzate da erbacce ed arbusti, o terreni appositamente ritirati dall’agricoltura per lasciare spazio alla riforestazione.

Si amplia ancora il Parco comunale del Bosco del Gerbasso a Carmagnola

In particolare al Gerbasso, che fa parte della Riserva naturale della Lanca di San Michele, sono previste tre tipologie di intervento: la piantumazione di alberi e arbusti che, in pochi anni, copriranno completamente il suolo e diventeranno un bosco; la semina a prato in alcune zone per migliorare l’aspetto estetico e permettere una migliore fruizione del luogo; il diradamento del bosco esistente e l’introduzione di nuove specie locali per aumentare la biodiversità.

I lavori termineranno entro giugno. Gran parte del terreno sarà utilizzato per la riforestazione, mentre alcune aree rimarranno aperte, soprattutto vicino al fiume Po. Le piante non saranno a radice nuda ma in zolle, permettendo il loro trasferimento senza danni anche in stagione vegetativa.

Biodiversità, Italia prima in Europa sul fronte degli investimenti

«L’obiettivo del progetto è migliorare le aree vicine alle zone protette ad alto valore ecologico, proteggendo la biodiversità e migliorando l’aspetto del territorio -dichiarano i promotori- Le azioni previste contribuiranno anche al miglioramento delle aree boschive vicine, sostituendo le specie invasive con quelle native e favorendo la stabilità del bosco nel tempo. Il progetto porterà benefici in termini di biodiversità nel Parco del Po, migliorando le foreste e gli habitat, e renderà l’area più accessibile».

Verranno installati pannelli informativi per spiegare ai visitatori le caratteristiche ecologiche dell’area e verrà creato un piccolo parcheggio con una staccionata in legno presso l’area del Gerbasso. Da lì partirà un sentiero che condurrà i visitatori nella zona oggetto di intervento.

«Il Bosco del Gerbasso come presidio contro i cambiamenti climatici»

Gli interventi sono stati pianificati con cura per limitare al massimo gli impatti sull’ambiente esistente. Il progetto mira anche a realizzare un cantiere a zero CO2, andando a compensare anche le emissioni prodotte dall’impresa appaltatrice durante i lavori.

«Sono molto felice per l’avvio di questo importante progetto di forestazione nel Bosco del Gerbasso: la conservazione e la valorizzazione delle nostre risorse naturali sono fondamentali per la qualità della vita dei nostri cittadini e per la salvaguardia dell’ambiente -commenta Ivana Gaveglio, sindaco di CarmagnolaRingrazio, a nome mio e di tutta l’Amministrazione, la Città metropolitana di Torino e tutti coloro che stanno contribuendo a rendere possibile questa iniziativa, fiduciosi che il risultato finale arricchirà il nostro territorio e contribuirà alla promozione della biodiversità locale».

National Biodiversity Future Center, ecco il primo centro di ricerca italiano sulla biodiversità