Parcheggi a pagamento alla Fiera del Peperone di Carmagnola, è polemica in Consiglio

156

In Consiglio comunale le opposizioni hanno chiesto chiarimenti all’Amministrazione Gaveglio sull’istituzione di parcheggi a pagamento in occasione della Fiera del Peperone di Carmagnola. “Siamo sconcertati”, ha dichiarato il consigliere Tosco (PD).

parcheggi fiera del peperone
Polemiche in Consiglio comunale a Carmagnola relative ai parcheggi a pagamento durante la Fiera del Peperone 2022 [immagine di repertorio]
parcheggi a pagamento allestiti a fianco del supermercato Carrefour durante la Fiera del Peperone di Carmagnola 2022 hanno attirato l’attenzione delle opposizioni, con due interpellanze sul tema che sono state discusse nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale.

Il centrosinistra ha richiesto di conoscere le modalità di gestione adottate e i relativi controlli sulla riscossione degli introiti: “Con quali provvedimenti è stato istituita tale area di sosta? Come è stata definita la tariffa? In che modo sono stati individuati gli operatori responsabili del servizio?“, hanno chiesto da PD e lista Elia, sottolineando di non aver trovato documenti ufficiali in merito sul sito comunale.

Anche il consigliere Roberto Frappampina, capogruppo de “Il futuro di Carmagnola”, ha domandato se gli incassi siano stati versati nelle casse comunali, oltre a sottolineare le tante multe elevate nelle altre strade per divieto di sosta.

Fiera del Peperone 2022, superati i 300 mila visitatori in dieci giorni

Il parcheggio è stato affidato alla ditta Swiss Finance Holding di Locarno (Svizzera), che si è occupata della gestione del Foro Festival 2022 -ha spiegato l’assessore alle manifestazioni, Domenico La MuraPreoccupati della possibile mancanza di posti auto in occasione dei concerti, hanno pensato di realizzare questa iniziativa, peraltro analoga a quanto aveva fatto la ditta Totem nelle passate edizioni“.

La Mura ha quindi dichiarato che tutte le modalità operative e gestionali del parcheggio a pagamento sono state definite in piena autonomia e responsabilità da parte della ditta svizzera, che ha anche provveduto a reperire il personale che ha gestito la sosta a pagamento e che ha tenuto per sé i guadagni.

In Consiglio comunale a Carmagnola le interpellanze su Ztl, Fiera, Cisa 31 e gestione informatica

Sono sconcertato dalla risposta molto evasiva dell’assessore La Mura, che cerca di deresponsabilizzare in toto il Comune -ha replicato il consigliere PD Federico Tosco Credo che un’iniziativa del genere avrebbe dovuto essere inquadrata in modo specifico, anche per quanto riguarda gli introiti: provvederemo ad approfondire la questione nelle sedi opportune“.

Nella polemica si è inserita quindi la capogruppo Dem, Sabrina Quaranta: “Molti cittadini ci hanno segnalato alcune possibili anomalie nella riscossione dei pagamenti, oltre a dirci che, per come era stata male allestita, tale area sembrava quasi un’area abusiva“.

Anche la sindaca Ivana Gaveglio è entrata nel dibattito, e non per gettare acqua sul fuoco: “Non approvo questo modo di fare opposizione: la Fiera del Peperone è un’occasione in cui la città deve dimostrarsi unita, anziché fare piccole polemiche. Mi spiace non aver visto la partecipazione attiva dei consiglieri di opposizione nei dieci giorni della manifestazione, per poi trovarmi interpellanze come questa“.

Nuovo CdA del Cisa 31, centrosinistra all’attacco: “tutto già deciso?”