In calo i reati a Carmagnola, ma aumentano le truffe agli anziani

197

In Consiglio comunale si è discusso di sicurezza: il sindaco Ivana Gaveglio ha dichiarato che a Carmagnola i reati sono in calo rispetto al periodo pre-pandemico, a parte le truffe agli anziani.

reati carmagnola carabinieri
“I reati a Carmagnola sono in calo”: lo ha dichiarato il sindaco Ivana Gaveglio, citando i Carabinieri

Il tema della sicurezza è tornato al centro del dibattito in Consiglio comunale di Carmagnola, con il sindaco Ivana Gaveglio che ha riportato i dati forniti dalle Forze dell’ordine secondo cui, nell’ultimo periodo, i reati compiuti sul territorio comunale risultano in diminuzione rispetto al periodo pre-Covid.

La nostra città segue il trend nazionale: rapine, furti in abitazione e furti con scasso sono oggi in netto calo -ha dichiarato il Primo Cittadino, citando quanto riferitole dai Carabinieri- L’unico reato in aumento è la truffa alle persone anziane: su questo, la stazione di Carmagnola dell’Arma si è attivata per prevenire situazioni di rischio“.

Un opuscolo dei Carabinieri contro le truffe agli anziani

La discussione si è sviluppata a margine dell’interpellanza del consigliere Frappampina in merito al possibile arrivo a Carmagnola di una Tenenza dei Carabinieri. “Dal 2007 si parla di questa opzione e si cerca, innanzitutto, una collocazione consona per tale iniziativa -ha ricordato in merito Gaveglio- Serve infatti un luogo con determinate caratteristiche, che al momento non è stato ancora individuato“,

Il sindaco ha quindi ricordato che non è il Comune di Carmagnola a poter decidere se aumentare il numero di carabinieri in città: “Come Ente abbiamo dato la disponibilità a coprire i costi di alloggio a eventuale ulteriore personale, ma ogni scelta in merito non compete a noi -ha specificato- In ogni caso continueremo a muoverci in questa direzione, reiterando le nostre richieste“.

“Carmagnola potrà avere la Tenenza dei Carabinieri?”

Gaveglio ha quindi rivendicato di aver installato, nell’ultimo quinquennio, oltre 160 telecamere, collegate direttamente alla stazione dei Carabinieri e alla Polizia locale, “proprio per sopperire alla necessità di controllo del nostro territorio“.

Il sindaco ha infine ricordato la presenza -da alcuni anni- di personale privato che sorveglia, di notte, gli edifici di proprietà comunale: “sono ulteriori occhi che contribuiscono a fare da deterrente, aumentando la sicurezza“.

Carmagnola: ampliato l’accordo per la vigilanza privata