Tavolo Sostenibilità a Carmagnola, appunti sul nuovo piano regolatore

736

Al lavoro a Carmagnola il “Tavolo Sostenibilità”, composto da varie associazioni ambientaliste, per partecipare alla stesura del nuovo piano regolatore comunale.

Tavolo Sostenibilità pista ciclabile e sottopasso Ph Francesco Rasero
Priorità alla mobilità dolce o alle automobili? Questa una delle questioni che il Tavolo Sostenibilità vuole discutere in vista del nuovo Piano regolatore generale di Carmagnola.

Il Tavolo Sostenibilità di Carmagnola -composto da Comitati civici e associazioni ambientaliste- ha presentato le sue prime indicazioni, in vista del processo di stesura del nuovo piano regolatore comunale (Prgc).

Tramite il modulo online messo a disposizione a settembre dall’Amministrazione comunale, sono state presentate cinque proposte: una città al passo con i tempi; zero consumo di suolo; riqualificazione del centro storico di Carmagnola; riqualificazione di borgo Salsasio e recupero della vivibilità del borgo San Michele e Grato.

Al via il procedimento per il nuovo Piano Regolatore di Carmagnola

Risulta di primaria importanza la necessità di una visione più inclusiva, sostenibile e resiliente della città che passi necessariamente attraverso lo strumento del nuovo Prgc -scrivono dal Tavolo Sostenibilità di Carmagnola in un comunicato ufficiale diramato oggi- Ne risulta che l’incentivazione del recupero del patrimonio esistente e la definizione delle destinazioni d’uso delle aree debba dare massimo rilievo alle tecniche e tecnologie di salvaguardia e rispetto dei valori storici, sociali e ambientali del territorio“.

Il Tavolo chiede che sia superato il contrasto tra lo sviluppo delle attività economico-produttive e la riqualificazione sostenibile dello spazio pubblico. “Molti Comuni, anche in Italia, hanno già attuato politiche per migliorare la qualità di vita delle persone incentivando la mobilità attiva a discapito di quella veicolare e la tutela della salute dei cittadini. Molti di questi temi possono essere condensati nella pianificazione di una Carmagnola a misura d’uomo e non più veicolo-centrica“.

Qualità dell’aria, i luoghi più inquinati di Carmagnola e Carignano

In vista delle elezioni, le associazioni ambientaliste auspicano un confronto diretto con l’Amministrazione e la partecipazione pubblica della popolazione, in particolare dei portatori di interesse (cittadini del quartiere, commercianti), in tutte le fasi del procedimento e per i singoli interventi in realizzazione che ne conseguiranno.

Al Tavolo Sostenibilità di Carmagnola partecipano i Comitati Salsasio Vivibile e Vivi il Centro Storico, i cittadini del Gruppo San Michele e Grato e le associazioni Pro Natura e Legambiente il Platano.

Per informazioni sulle attività e suggerimenti, contattare Valentina Chiabrando, presidente del Circolo carmagnolese di Legambiente, all’indirizzo email ilplatano.legambiente@gmail.com o al numero 347-2727824.

Legambiente Il Platano scrive ai Comuni del Carmagnolese per una ripartenza sostenibile