Al Bobbio di Carignano la fase provinciale del Premio Scuola Digitale

557

Si conclude la prima fase del Premio Scuola Digitale, che ha visto l’Istituto “Norberto Bobbio” di Carignano organizzatore provinciale dell’evento.

Premio Scuola Digitale Bobbio
Istituto Bobbio di Carignano: al termine un’altra edizione del Premio Scuola Digitale (foto: pagina Facebook della scuola)

É giunta al termine la prima parte dell’edizione del Premio Scuola Digitale in cui l’istituto “Norberto Bobbio” di Carignano ha rivestito il ruolo di ente organizzatore a livello provinciale.

L’iniziativa in questione è volta a valorizzare gli istituti del primo e del secondo ciclo di istruzione che incentivano l’uso di tecnologie digitali nell’apprendimento e nell’insegnamento: la premiazione, avvenuta sulla base dei progetti presentati da alcune scuole, ha avuto luogo in diretta mercoledì 21 aprile sul canale Youtube dell’Istituto Bobbio.

Dodici i candidati ammessi per la scuola primaria e media: i primi tre classificati sono tre istituti torinesi, l’Istituto comprensivo “Ugo Foscolo”, l’Istituto comprensivo “Pier Giorgio Frassati” e l’Istituto comprensivo “Antonio Pacinotti” con i rispettivi progetti “Favole della Cittadinanza”, “La settimana della Scienza” e “Girls in STEM”.

Per le superiori, invece, tra le dodici scuole presenti sono stati maggiormente apprezzati i lavori dei due licei torinesi “Massimo D’Azeglio” e “Alessandro Volta” di Torino con i rispettivi progetti “Flussi di scienza” e “S-Volta Clima” e del liceo “Antonio Gramsci” di Ivrea con il suo “4 all game”.

A partecipare attivamente con un proprio lavoro anche l’Istituto “Norberto Bobbio” di Carignano che, sfortunatamente, non si è aggiudicato il podio. Il progetto presentato alla commissione ha riguardato il giornalino scolastico, il “BobbioPost!“, interamente realizzato dagli studenti sia dal punto di vista redazionale che grafico.

Online il “BobbioPost”, giornalino dell’Istituto superiore di Carignano

Alla base del lavoro, la convinzione che il giornalino sia “uno strumento estremamente valido perché offre agli studenti l’opportunità di leggere il proprio presente, di esprimersi, di comunicare dentro e fuori l’habitat scolastico“: il tutto completamente online attraverso il lavoro di 40 allievi, suddivisi in cinque redazioni (Pensieri e Parole, Ritratti, Pop, OrganizziAMO il Bobbio e Rubriche), che sono sotto la direzione di 6 insegnanti.

Gli obiettivi che si pone il BobbioPost! sono di insegnare agli allievi a lavorare in gruppo in modo responsabile e collaborativo, incrementare le capacità di concentrazione e di riflessione, migliorare l’esposizione scritta e acquisire maggiori competenze a livello informatico, divenute ormai indispensabili al giorno d’oggi.

Una delle allieve dell’istituto ha dichiarato: “Uno degli aspetti interessanti del BobbioPost! è la redazione mista: infatti, al giornalino lavorano studenti sia del liceo sia dell’alberghiero, assicurando una maggiore dinamicità e la possibilità di un confronto tra realtà differenti“.

La professoressa referente del progetto, Marina Pautasso, ha affermato: “Sono stati diversi i cambiamenti nei numeri del giornalino realizzati durante la pandemia rispetto alle edizioni precedenti: l’anno scorso, durante il lockdown, abbiamo deciso di puntare molto su questo strumento perché ci ha consentito di mantenere i rapporti tra i ragazzi. Il giornalino è diventato inoltre interamente digitale, con un template più versatile e visivamente stimolante e interessante. Da sottolineare è anche la risposta notevole dai ragazzi, che hanno deciso di dedicare delle ore extra-curriculari a questa attività, e la capacità di collaborazione tra due percorsi diversi come i vari indirizzi liceali e l’istituto alberghiero“.

Per visionare i video di presentazione dei progetti degli istituti di primo ciclo e di secondo ciclo e le premiazioni, è possibile collegarsi sul canale Youtube della scuola.

L’Istituto “Bobbio” di Carignano avvia il progetto di web radio