Carmagnola, centrosinistra all’attacco: “diventeremo la città della logistica?”

112

I consiglieri di centrosinistra attaccano l’Amministrazione di Carmagnola sulla nascita di nuove infrastrutture per la logistica: “la nostra città merita davvero solo questo?”. Preoccupazioni per traffico, ambiente e agricoltura.

carmagnola logistica
“Carmagnola merita di diventare solo uno snodo per la logistica?” chiedono dal centrosinistra, attaccando la Giunta Gaveglio sul tema [immagine di repertorio]
I consiglieri di centrosinistra vanno all’attacco della Giunta Gaveglio sul tema della logistica quale asse portante del futuro sviluppo economico di Carmagnola.

Nonostante sinora sia rimasto tutto taciuto, negli ultimi mesi l’Amministrazione ha collaborato alla realizzazione di un progetto di un nuovo centro logistico con dimensioni simili a quello già esistente nella zona industriale di via Sommariva, proprio accanto a quello recentemente terminato per conto della Lidl e che lo ha visto diventare uno dei più grandi d’Italia, con il conseguente notevole aumento di traffico di mezzi pesanti“, esordiscono i rappresentanti di PD e Carmagnola Civica.

carmagnola logistica polo logisitco
La mappa che identifica il nuovo polo logistico in creazione a Carmagnola, nell’area industriale di Via Sommariva, pubblicata su Facebook dalla Coalizione Carmagnola Insieme

Secondo i consiglieri di opposizione, “confermare un secondo polo logistico è un’evidente contraddizione che avrà conseguenze molto gravi sul nostro territorio e sulla salute dei cittadini: ulteriore aumento di inquinamento, ancora più traffico pesante e un preoccupante nonché eccessivo consumo di suolo che viene destinato sempre meno ad attività agricole“.

Una visione di sviluppo che sarebbe quindi diametralmente opposta alle dichiarazioni dell’Amministrazione a tutela di ambiente e agricoltura. “Tutto questo stride molto se si pensa alla difesa del territorio carmagnolese che la Giunta Gaveglio ha portato avanti nell’ultimo anno in merito all’eventuale idoneità alla costruzione del deposito scorie nucleari -fanno notare dalla Coalizione Carmagnola InsiemeIn questo caso, invece, la vendita di terreni cittadini è lecita per un’evidente nuova vocazione logistica di Carmagnola“.

Carmagnola terza in Piemonte per consumo di suolo nel 2020

Per gli esponenti di Partito Democratico e Carmagnola Civica, il settore della logistica darebbe vita solamente uno sviluppo limitato, soprattutto dal punto di vista dell’occupazione.

Oltre a occupare una quantità di territorio sempre più estesa, non genera nemmeno un’adeguata occupazione lavorativa -concludono- Il tutto ancora senza tangenziale e in barba alla difesa del commercio locale e di un vero sviluppo economico. Carmagnola merita davvero solo questo? Cos’altro dobbiamo aspettarci da questa Amministrazione, così prona alla logistica per la grande distribuzione? Perché questi argomenti non vengono affrontati dai consiglieri di maggioranza nelle opportune sedi?“.

Via Sommariva nella morsa del traffico: più di 11 mila auto e mille Tir in un giorno