Carmagnola: parcheggio sotterraneo de “I Giardini”, la parola ai condomini

171

Uno “storico condomino” del complesso “I Giardini” di Carmagnola interviene per illustrare il proprio punto di vista sulla questione relativa al parcheggio sotterraneo.

parcheggio sotterraneo i giardini
Il parcheggio sotterraneo del complesso “I Giardini” di Carmagnola (foto di Francesco Rasero © Il Carmagnolese)

Uno “storico condomino” del complesso “I Giardini” di via Donizetti a Carmagnola interviene nella questione relativa alla chiusura dell’accesso ai posti auto pubblici all’interno del parcheggio sotterraneo della struttura (scelta già criticata sia da Azione che dal centrosinistra), illustrando il punto di vista di chi vi abita:

A seguito dei numerosi articoli da Voi pubblicati in merito a quanto in oggetto, e visto il mancato intervento da parte di chi è a conoscenza della realtà, con la presente in qualità di storico condomino vorrei fare un po’ di chiarezza in merito all’argomento.

Il Comune di Carmagnola è proprietario di una minima parte del solo parcheggio interrato, mentre il parcheggio a livello strada del cortile è proprietà esclusiva del Condominio.

Carmagnola: il parcheggio sotterraneo de “I Giardini” sarà chiuso al pubblico

Entrambi i parcheggi sono regolati da convenzione stipulata fra Comune e “I Giardini ” e sono dal punto di vista legale parcheggi privati adibiti a uso pubblico, con orario dalle ore 8 alle 20.

Al di fuori del suddetto orario, l’accesso e il transito sono consentiti ai soli condomini, che da sempre sostengono le spese per la manutenzione e per il ripristino dei danni causati dai numerosi atti vandalici occorsi durante gli oltre 15 anni di vita del condominio.

Pochi sanno che numerosi cittadini si sono procurati il telecomando o la chiave di accesso ai parcheggi, in modo da poterli utilizzare in piena libertà al di fuori dell’orario consentito fregandosene di incorrere nel reato di violazione di proprietà privata, fino a quando recentemente i condomini hanno installato opportune telecamere al fine di poter documentare l’illecito e segnalarlo alle competenti forze dell’ordine.

Nei parcheggi ci sono stati anche numerosi casi di foratura delle gomme auto, anche con casi multipli all’interno di una stessa famiglia in un ristretto arco temporale.

Parcheggi sotterranei “I Giardini”, Azione contesta la cessione ai privati

Un’altra questione riguarda l’utilizzo delle due uscite di sicurezza del parcheggio sotterraneo, che vengono da sempre utilizzate in prevalenza da giovani per appartarsi a “fumare” in tutta tranquillità, per bere alcolici, all’occorrenza per fare i propri bisogni corporali, oltre a ingannare il tempo con grandi murales e graffiti sulle pareti bianche che i condomini a loro spese fanno cancellare.

Non ultimo, visto che per accedere alla scala dell’uscita di sicurezza lato viale Garibaldi bisogna percorrere un corridoio delimitato da due porte anti-incendio, ci siamo ritrovati molte volte al mattino presto con persone che -munite di cartone- si sono create un giaciglio per dormire la notte.

Tali Signori spesso non accettano di andarsene a semplice richiesta ma ci costringono a chiedere l’intervento dei Carabinieri per allontanarli.

Parcheggio sotterraneo “I Giardini”: Pd e Carmagnola Civica chiedono chiarimenti

Chiudo dicendo che alcune auto utilizzano il parcheggio sotterraneo come box privato, sostando ininterrottamente per più mesi, oppure non trovando posto parcheggiano davanti la porta adibita a uscita di sicurezza impedendone il relativo utilizzo oppure, occupano due parcheggi togliendo quindi il posto ad altri, sicuri che tanto nessuno interviene per regolamentare e/o sanzionare.

Appare pertanto ovvio che la convenzione fra Comune e “I Giardini ” cosi’ com’è non funziona.

La richiesta di poter chiudere il parcheggio sotterraneo con un cancello, sostenendo la spesa non indifferente di affitto temporaneo che il Comune ha richiesto, mi sembra solamente l’ennesimo gesto di buona volontà da parte dei condomini e non dovrebbe essere osteggiato o inviso più di tanto.

Uno storico condomino

Rigenerazione urbana e messaggi ambientali tramite gli eco-murales