“Caro Babbo ti scrivo”: la magia del Natale, nelle parole dei più piccoli

392

Il Carmagnolese e il Comune premiano i testi dei bambini inviati con le letterine del concorso “Caro Babbo ti scrivo” in occasione del Natale 2021.

caro babbo ti scrivo
Il Babbo Natale presente nel Villaggio allestito nella chiesa di San Filippo (foto di Enrico Perotti per “Il Carmagnolese”)

Ha riscosso grande successo il concorso “Caro Babbo ti scrivo” organizzato in occasione del Natale da Il Carmagnolese e dagli Assessorati Cultura, Commercio e Manifestazioni del Comune di Carmagnola.

Tantissime le letterine -di ogni forma e colore- scritte con passione e imbucate nella speciale cassetta delle lettere presente all’interno della chiesa di San Filippo, nel cuore del villaggio natalizio, entro la sera del 23 dicembre scorso.

Interminabili le liste di doni che tante bambine e bambini hanno presentato a Babbo Natale, assicurando di essere stati buoni, o almeno abbastanza, oppure rimettendosi direttamente alla clemenza di Santa Claus, sperando nello spirito festivo. Non sono mancate le promesse per il futuro, a partire dal classico “sarò più bravo/a”, oltre a qualche richiesta molto tenera e personale.

Ultimi giorni di spirito natalizio a Carmagnola

Un’apposita Giuria ha letto tutte le letterine, facendo quindi le sue scelte per assegnare i tre premi in palio -due biglietti di ingresso al parco Zoom e buoni acquisto presso le cartolibrerie cittadine- a partire da chi ha rispettato tutte le regole richieste per partecipare alla selezione.

Occorreva innanzitutto scrivere rigorosamente a mano e indicare nome, cognome, data di nascita e classe scolastica frequentata dall’autore/autrice, con indirizzo e numero di telefono di un genitore. A guidare il giudizio sono stati alcuni parametri, già annunciati sul numero di dicembre del nostro mensile: l’originalità, i contenuti e le emozioni trasmesse.

Carmagnola: San Filippo si trasforma nel Villaggio di Babbo Natale

I premi saranno ufficialmente consegnati da parte del Comune di Carmagnola con una piccola cerimonia in programma martedì 11 gennaio 2022 alle ore 16:30, nella chiesa di San Filippo: i genitori verranno avvisati telefonicamente ai contatti lasciati sulle letterine.

Ringraziando tutti i piccoli partecipanti al concorso, e le loro famiglie, non ci resta che augurare a tutti e tutte un ottimo 2022, felici di aver potuto contribuire, con questa iniziativa, a mantenere intatta la magia del Natale e la speranza in un futuro a colori.

“Caro Babbo ti scrivo”, a Carmagnola un concorso per le migliori letterine di Natale

Primo Premio – Silvia S.

Caro Babbo Natale,
mi chiamo Silvia e a settembre ho fatto 10 anni; faccio quinta elementare e vado al II Comprensivo, nella scuola di San Bernardo. Per me il Natale è una festa in cui si sta insieme per festeggiare la nascita di Gesù. È anche un momento magico, in cui tutto il mondo si unisce, mentre gli elfi lavorano instancabilmente per preparare i regali che tu consegni, facendo avverare i sogni di grandi e piccini.
C’è una cosa che mi affascina: che tu non guardi se la persona è giovane o anziana, ricca o povera, ma quello che c’è dentro al suo cuore.
Quest’anno ho fatto del mio meglio per comportarmi bene, ma come ben sai non è tanto facile, perché tra litigi e tutto il resto, anche le cose in cui ci metti impegno svaniscono!
A me piacerebbe ricevere il Monopoly Super Banking, la cassa del karaoke e il kit dei Don Don. Ma scegli pure tu.
C’è una cosa che vorrei chiederti, però è per il pianeta: a me non importa tanto dei regali, ma a qualcuno servono. Quindi, se vuoi avverare i miei desideri, basta che tutti siano felici. Ti auguro un buon viaggio.
Puoi salutarmi tutti quelli che aiutano a far sì che il Natale continui? Grazie!
Ti ho preparato dei biscotti e anche un disegno, nella busta.
Silvia

Secondo Premio – Davide M.

Caro Babbo Natale,
ti scrivo perché io vorrei la pace nel mondo e che non ci fossero le guerre; vorrei che tutti i bambini possano andare a scuola o avere il cibo necessario, benessere e soprattutto che il Covid-19 finisse.
Davide

Terzo Premio – Simone S.

Caro Babbo Natale,
io mi presento, sono Simone, ho 6 anni e mi sono comportato male, bene e così così. Qualcosa che mi rende felice è stare con la mia famiglia e i miei compagni.
Per il mondo vorrei che tutto il Coronavirus va via nello spazio.
Babbo Natale, devi dare dei regali a tutto il mondo!
Ti lascio dei biscotti sul tavolo per la vigilia di Natale: mangiali pure.
Ti lascio un foglietto nella busta, dove ci sono scritti i miei giochi preferiti: ti consiglio lo skateboard, oppure scegli tu.
Ti aspetto! Ciao Ciao!
Simone

Cambiano, cineforum di Natale in biblioteca