I Woodvivors a Carmagnola con il CAI e il cinema Elios

686

Si sono presentati al cinema Elios di Carmagnola i Woodvivors, un gruppo di giovani che ha attraversato il Paese “a passo di mulo” sul Sentiero Italia CAI.

Dopo un viaggio di 2500 km per il Sentiero Italia, i Woodvivors si sono fermati a Torino, facendo tappa a Carmagnola (foto di Claudio Pilone).

Si è tenuto al Cinema Elios di Carmagnola un incontro con i Woodvivors, un’équipe pronta a raccontare il proprio percorso lungo il Sentiero Italia CAI. All’intervento, sponsorizzato da Egea, ha partecipato anche una rappresentanza della Giunta comunale.

Il gruppo aveva già conosciuto i membri del CAI carmagnolese durante la scorsa estate, anche grazie ad Anna Torazza dell’Elios -spiega Claudio Pilone, membro del Club Alpino- I ragazzi hanno scelto di venire qui per raccontare le tradizioni del territorio legata alla canapa. Il CAI cittadino è stato in qualche modo coinvolto nel progetto dei Woodvivors, poiché è responsabile del mantenimento dei sentieri, a partire dal Sentiero Italia“.

Oggi alle 18 i Woodvivors fanno tappa a Carmagnola

I Woodvivors sono partiti dall’isola di Pantelleria, in Sicilia, lo scorso 15 aprile e, nel corso del loro viaggio, hanno avuto la possibilità di osservare le realtà rurali della Penisola. Gli argomenti principali dell’incontro sono stati l‘impatto ambientale dei mezzi di trasporto e gli aspetti positivi e negativi dell’esperienza.

Il mulo potrebbe essere il futuro, purché il mangime sia sostenibile: è importante comprare locale e cambiare le proprie abitudini -sostiene scherzosamente uno dei membri-  Ci sta molto a cuore tutelare l’ambiente e approfondire il progetto nella parte naturalistica e paesaggistica“.

My ALPS – Un viaggio multimediale lungo le Alpi Piemontesi, per ricominciare

I Woodvivors stanno curando un progetto fotografico, per mettere a fuoco particolari altrimenti difficili da notare, e realizzando un video-documentario. “Vorremmo trascorrere l’inverno tra il Piemonte e la Lombardia, poiché le ultime riprese e il montaggio del documentario si svolgeranno in uno studio di Legnano -aggiungono- Su consiglio di Claudio Pilone, potremmo percorrere la vecchia mulattiera Torino-Lione o tornare in Sicilia dalla Corsica e dalla Sardegna”.

Per l’occasione, il cinema Elios ha proiettato un film a tema, “Il buco“, sul Parco del Pollino, oltre a una commedia francese (“Io, lui, lei e l’asino“) su un viaggio con gli animali.
Il giorno successivo, i Woodvivors, accompagnati dal CAI, hanno attraversato Carmagnola con i loro muli, in direzione Torino, fino al Museo nazionale della Montagna sul Monte dei Cappuccini.

Un bando della Regione Piemonte offre incentivi per trasferirsi in montagna