Inquinamento da ozono a Carmagnola e a Carignano, nuova indagine di Legambiente

243

Nuova misurazione della qualità dell’aria e dell’inquinamento da ozono a Carmagnola e a Carignano con un’edizione speciale estiva della campagna civica di monitoraggio “Che aria tira?”.

inquinamento da ozono a carmagnola
La campagna civica di monitoraggio “Che Aria tira?” torna a Carmagnola e Carignano in un’edizione speciale estiva per misurare l’inquinamento da ozono, la cui presenza è fortemente legata al traffico veicolare [immagine di repertorio]
Il Circolo di Legambiente “Il Platano” prosegue l’attività di studio dell’inquinamento atmosferico -in particolare quello da ozono- nei territori di Carignano e Carmagnola, aderendo all’edizione speciale estiva della campagna #CheAriaTira promossa dal Comitato Torino Respira.

Dopo lo studio durato cinque anni sul biossido di azoto, culminato con la pubblicazione del dossier “L’aria che respiriamo“, all’inizio del 2024, nel mese di luglio verrà misurato l’ozono, anche nell’area sud della Provincia di Torino.

Legambiente: «aria in peggioramento a Carmagnola, 10 scuole a rischio»

«Si tratta del principale inquinante estivo -fanno sapere da Legambiente- L’ozono è un gas tossico (da non confondersi con l’ozono stratosferico che ci protegge dai raggi UV e che si trova negli alti strati dell’atmosfera terrestre) che si trova al livello del suolo. Si forma attraverso processi fotochimici, quindi innescati dal sole, in presenza di sostanze inquinanti come gli ossidi di azoto, prodotti dal traffico veicolare. Può causare irritazione e danni a livello cardiovascolare, oltre che danni alla vegetazione».

Commenta Valentina Chiabrando, presidente del Circolo “Il Platano”: «Questo approfondimento è necessario e utile per estendere la conoscenza su un fattore che agisce sulla salute e che è meno studiato e approfondito rispetto alle polveri sottili e agli altri inquinanti invernali, il cui potenziale inquinante potrebbe peggiorare nei prossimi anni, con la crisi climatica in corso e le sempre più frequenti ondate di calore».

Traffico e rumore a Carmagnola, in quattromila a rischio inquinamento acustico

I dati raccolti dallo studio delle provette, che per un mese verranno esposte all’aria aperta in alcune aree-campione a Carmagnola e a Carignano, verranno analizzati dal medesimo laboratorio chimico certificato delle campagne invernali passate.

I risultati delle analisi, che saranno disponibili in autunno, verranno confrontati con quelli di altri cinquanta punti sparsi in tutto il territorio del Piemonte.

Inquinamento dell’aria a Carmagnola, pubblicati i nuovi dati