Piemonte, in arrivo oltre 30 milioni di euro contro il rischio idrogeologico

479

La Regione Piemonte annuncia fondi per oltre 30 milioni di euro a supporto dei Comuni a rischio idrogeologico. Nel Carmagnolese 2,5 milioni saranno assegnati all’Amministrazione di Piobesi Torinese.

fondi rischio idrogeologico piemonte
Nel Carmagnolese, a beneficiare di queste risorse sarà il Comune di Piobesi Torinese, a cui saranno assegnati oltre 2,5 milioni di euro per la riduzione del rischio idraulico

Ammontano a oltre 30 milioni di euro i fondi in arrivo in Piemonte per la mitigazione del rischio idrogeologico in 8 Comuni del territorio colpiti da alluvioni e frane. Le risorse provengono dal Programma nazionale Rendis del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, il cui obiettivo è la difesa del suolo attraverso la messa in sicurezza delle sponde dei torrenti, il consolidamento di scuole ed edifici pubblici e la difesa idraulica.

“Si tratta di una nuova e forte iniezione di risorse su un tema importante su cui nel 2022 abbiamo già messo in campo oltre 80 milioni attraverso i fondi europei del PNRR, ma anche risorse nazionali e regionali. Il totale con questa nuova assegnazione sale così a più di 110 milioni per oltre 240 interventi su tutto il territorio”, precisano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Difesa del suolo Marco Gabusi.

Nel Carmagnolese, a beneficiare di queste risorse sarà il Comune di Piobesi Torinese, a cui saranno assegnati oltre 2,5 milioni di euro per la riduzione del rischio idraulico.

L’Italia frana ma il completamento della carta geologica è a rischio

Gli altri Comuni piemontesi che verranno finanziati sono questi:

  • Fontanetto Po (Vercelli) con più di 16,5 milioni di euro per la realizzazione di un canale scolmatore;
  • Savigliano (Cuneo) con 4,9 milioni per due interventi di arginatura del torrente Mellea;
  • Borgone di Susa (Torino) con circa 2 milioni per la sistemazione idraulica dei rii Borella e Costa;
  • Premia (VCO) con 2,6 milioni per la sistemazione idrogeologica del bacino del rio Cingio;
  • Casalnoceto (Alessandria) con 450 mila euro per interventi di messa in sicurezza che riguarderanno anche Volpedo;
  • Borghetto di Borbera (Alessandria) con 600 mila euro per opere di difesa idraulica sul torrente Borbera;
  • Vesime (Asti) con 660 mila euro per il consolidamento del versante soprastante gli edifici scolastici e gli impianti sportivi.

“Sappiamo quanto sia difficile per le Amministrazioni comunali riuscire ad accantonare fondi per la messa in sicurezza dei propri territori -concludono il presidente Cirio e l’assessore Gabusi- Siamo quindi felici di comunicare che, ancora una volta, abbiamo fatto un passo avanti per la sicurezza dei cittadini e dei luoghi in cui vivono”.

Al via gli interventi del PNRR per la rinaturazione del Po nel Carmagnolese