Recovery Plan, il Piemonte presenta progetti per 27 miliardi: una quarantina vengono dai Comuni del Carmagnolese

147

La Regione Piemonte ha presentato al Governo 1.273 progetti, per un valore totale di 27 miliardi di euro, in vista del Recovery Plan europeo: tra questi anche le proposte dei Comuni di Carmagnola, Carignano, Lombriasco e Poirino. Entro aprile le candidature ufficiali.

Recovery Plan Piemonte
La Regione Piemonte ha presentato progetti per 27 miliardi di euro in vista del Recovery Plan europeo

Ammonta a 27 miliardi di euro il totale dei progetti presentati dalla Regione Piemonte per i quali si chiede l’inserimento nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, il cosiddetto Recovery Plan. Le candidature ufficiali saranno presentate dal Governo all’Unione Europea entro il mese di aprile.

La proposta di Recovery Plan del Piemonte vede in totale 1.273 progetti, così ripartiti: 672 riguardano la rivoluzione verde e la transizione ecologica; 230 racchiudono interventi su digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura; 187 si riferiscono alle infrastrutture per la mobilità sostenibile; 107 comprendono l’inclusione e la coesione; 55 fanno riferimento all’istruzione e alla ricerca e 22 concernono l’assistenza sanitaria.

Per quanto riguarda la Provincia di Torino, sono stati presentati 182 progetti, per un valore totale di 3,5 miliardi di euro; 39 i progetti provenenti da Comuni in Provincia di Cuneo, per oltre 1,8 miliardi.

Recovery Plan, Carmagnola presenta progetti per 29 milioni di euro

In particolare, a livello territoriale, il Comune di Carmagnola ha presentato in totale otto progetti, per un valore complessivo di 29 milioni di euro: dalla tangenziale al complesso di Sant’Agostino, passando per il PUMS e la riqualificazione di via De Gasperi.

Ben 17 le proposte pervenute da Carignano, per circa 39,5 milioni di euro: dalla riqualificazione delle scuole all’illuminazione pubblica, dalla digitalizzazione dei servizi al cittadino alla valorizzazione dell’area industriale di Torre Valsorda; da interventi alla piscina e al centro sportivo alla realizzazione di nuove fermate di interscambio per il trasporto pubblico locale, oltre al recupero dell’ex fabbrica Bona, alla sistemazione idraulica del torrente Oitana (con nuovo ponte in località Tetti Peretti) e alla valorizzazione del centro cittadino e del territorio fluviale.

Nove i progetti presentati invece da Poirino, per un totale di 6,5 milioni: Casa della Salute, riqualificazione di via Indipendenza, ampliamento della scuola media e Sartoria Itinerante tra le proposte avanzate dall’Amministrazione Mollo.

Tre, infine, quelli del Comune di Lombriasco: riguardano la creazione di un impianto sportivo polivalente (500 mila euro), il rafforzamento degli argini del Po (300 mila) e la sistemazione dell’alveo del Po Morto (200 mila). Il totale ammonta a un milione di euro.

Recovery Plan, Poirino presenta nove progetti

A questi si aggiungono 159 progetti a valenza regionale del valore complessivo di 13,8 miliardi di euro, molti dei quali avranno ricadute (se approvati) anche nell’area carmagnolese.

In questo documento c’è quello che serve al Piemonte e non dobbiamo perdere questa opportunità -commenta il presidente della Regione Piemonte, Alberto CirioDobbiamo continuare a progettare il futuro e i fondi del Recovery Plan, abbinati a quelli della prossima programmazione europea 2021-2027, porteranno in Piemonte una cifra che la nostra Regione non ha mai avuto e che adesso dobbiamo investire per ripartire senza lasciare nessuno indietro”.

Sportello Recovery Piemonte, al via le attività