Salsasio ha festeggiato la Beata Enrichetta

566

Festeggiata la Beata Enrichetta a Salsasio di Carmagnola, con la presenza del vescovo e una diretta televisiva, oltre a momenti di preghiera comunitaria e personale.

Beata Enrichetta salsasio
Il parroco di Salsasio, don Iosif, con le suore di Sant’Anna, l’ordine religioso della Beata Enrichetta

Neanche il Covid ha fermato l’amore dei di Salsasio e delle suore di sant’Anna per la loro Beata, madre Enrichetta Dominici, che nel borgo di Carmagnola nacque il 10 ottobre 1829.

Quest’anno, nonostante non si siano potute organizzare manifestazioni collaterali alle celebrazioni religiose, la festa per la Beata che la Chiesa cattolica ricorda il 21 febbraio di ogni anno è stata molto sentita e partecipata.

Momenti di preghiera personale e comunitaria, affiancati alla presenza del vescovo emerito di Acqui Terme mons. Pier Giorgio Micchiardi, ormai di casa a Salsasio, hanno animato il triduo di preparazione e la festa della Beata, che quest’anno è ricaduta nella prima domenica di Quaresima.

Beata Enrichetta salsasio
Un momento delle celebrazioni per la Beata Enrichetta nella Parrocchia di Salsasio

Proprio per questo la messa solenne -con le letture e i riti propri della liturgia della Beata- è stata anticipata a venerdì 19, con la celebrazione presieduta dal vescovo, in conclusione della giornata che la Parrocchia ha dedicato alla preghiera per le persone vittime di violenza e in particolare per tutte le donne ed i bambini, ricordando anche Teodora e Ludovico, la mamma e il bambino che nelle scorse settimane sono stati uccisi a Carmagnola.

Tornando ai festeggiamenti in onore ad Anna Caterina Maria (nomi di battesimo di Madre Enrichetta), la messa della domenica, giorno della festa liturgica della Beata e prima domenica di Quaresima, è stata trasmessa in diretta televisiva su Telecupole grazie alla regia e alle riprese dello staff di CarmagnolaTV e dell’ufficio stampa parrocchiale.

Le figlie spirituali di Madre Maria Enrichetta, le suore di sant’Anna, hanno presenziato e animato ogni giorno della festa che ha avuto luogo nella nuova chiesa parrocchiale di Salsasio a lei dedicata, nell’anno del decimo anniversario della consacrazione.

Salsasio festeggia la beata Enrichetta

Alla messa di domenica 21 e di venerdì 19 febbraio ha partecipato anche la Superiora provinciale dell’Italia, suor Domenica. Anche l’Amministrazione comunale carmagnolese ha preso parte alle celebrazioni, con il sindaco Ivana Gaveglio presente il venerdì e alcuni consiglieri comunali alla domenica, insieme al comandante dei Carabinieri di Carmagnola.

La solenne celebrazione del 21 febbraio, trasmessa in diretta televisiva, è stata presieduta dal parroco don Iosif Patrascan. Il video con la registrazione della Messa è ora visibile sul canale YouTube della Parrocchia di Salsasio.

Nei giorni della festa è stata esposta la reliquia di Madre Dominici, portata a Salsasio per l’occasione dalle suore di sant’Anna.
Durante la festa è stata anche allestita all’interno della chiesa nuova di Salsasio una parte della mostra “Madre Enrichetta, la Santa della quotidianità” realizzata alcuni anni fa, in occasione dell’anno Santo della Misericordia, dal portavoce della parrocchia Ivan Quattrocchio, insieme ad alcuni collaboratori. La mostra sarà ancora visitabile per alcuni giorni.

Quadro di Cavaglià raffigurante la Beata Enrichetta esposto a Salsasio