Santena suggella il gemellaggio con la città di Riace

427

L’Amministrazione di Santena è stata, nei giorni scorsi, a Riace per sugellare il gemellaggio tra le due città.

Santena Riace
Il sindaco Roberto Ghio, l’assessore Ugo Cosimo Trimboli, il segretario comunale Pietrantonio Di Monte, il Presidente del Consiglio Comunale Enrico Arnaudo, e i consiglieri Giovanni Iannuzzi e Debora Dello Monaco a Riace.

La scorsa settimana a Riace si sono tenute le celebrazioni della “festa di maggio”, la processione in onore dei santi protettori della città: ospite d’eccezione l’Amministrazione di Santena, arrivata per ufficializzare il gemellaggio tra le due città, unite anche dal culto dei Santi Medici.

L’assessore Ugo Cosimo Trimboli, che ha seguito l’avvio del gemellaggio, afferma: “La storia di Santena è strettamente legata a Riace. Sono due città che condividono molto, a partire dalla forte fede per i santi Cosma e Damiano. Molte sono le famiglie santenesi di origine calabrese che hanno portato nella nostra città costumi e tradizioni. Da sempre vicine culturalmente, questo atto conferma ufficialmente la fratellanza tra i due Comuni”.

Santena sarà riconosciuta come “Comunità Costruttrice di Gentilezza”

In rappresentanza della città di Santena erano presenti in Calabria il sindaco Roberto Ghio, l’assessore Ugo Cosimo Trimboli, il segretario comunale Pietrantonio Di Monte, il Presidente del Consiglio Comunale Enrico Arnaudo e i consiglieri Giovanni Iannuzzi e Debora Dello Monaco.

Il sindaco Roberto Ghio sottolinea: “Siamo orgogliosi di aver ufficializzato un gemellaggio così tanto atteso dai nostri concittadini soprattutto in un momento tanto importante per la comunità riacese e i devoti. Per ricambiare l’ospitalità e concludere le ufficializzazioni del gemellaggio, a settembre ospiteremo noi l’Amministrazione di Riace, in occasione della festa per i santi Cosma e Damiano”.

Domenica la XIII Giornata nazionale delle Dimore Storiche