Spazi di Meraviglia, un progetto per valorizzare l’arte barocca del territorio

166

“Spazi di Meraviglia: tra orgoglio civico e illusione barocca” è il nome del progetto dell’Associazione Progetto Cultura e Turismo di Carignano per promuovere e valorizzare l’arte barocca del territorio.

spazi di meraviglia
Spazi di Meraviglia, un progetto per valorizzare l’arte barocca del territorio (foto: Progetto Cultura e Turismo)

Sono diversi i Comuni che hanno concesso il patrocinio al progetto dell’Associazione carignanese “Progetto Cultura e Turismo” dal titolo “Spazi di Meraviglia: tra orgoglio civico e illusione barocca”.

Nello specifico, si tratta di un’iniziativa che valorizza larte e l’architettura barocca del ‘600 e del ‘700 attraverso diversi itinerari che coinvolgono varie località e, in particolare, Carignano, Castagnole Piemonte, Lombriasco, Moncalieri, Pancalieri, Piobesi Torinese, Osasio, Villastellone, Vinovo e Virle Piemonte.

Paolo Castagno, presidente dell’Associazione carignanese, afferma: “In realtà, è un progetto che si pone l’obiettivo di promuovere attraverso il barocco l’intero territorio“. Per questa ragione, quindi, sono compresi non solo edifici, statue e opere di questo stile, ma anche piccoli musei e collezioni locali che non rientrano nel movimento.

Contributo regionale al museo di cultura popolare e contadina di Villastellone

Tra questi, si trovano per esempio il museo di cultura e arte contadina di Villastellone, il museo Giacomo Rodolfo di Carignano, il museo di scienze naturali di Lombriasco e il museo della menta di Pancalieri.

Alla valorizzazione dei beni culturali, si aggiungono poi la formazione di volontari del settore disposti ad accompagnare turisti e curiosi alla scoperta di questi gioielli artistici e architettonici, la stampa di pieghevoli e il potenziamento del sito internet dell’Associazione che, ad oggi, si è trasformato in un vero e proprio portale turistico del territorio.

Grazie al ritorno in zona gialla, a partire dalla prossima settimana si procederà alla riapertura graduale di alcuni monumenti esclusivamente su prenotazione e osservando le norme igienico-sanitarie previste“, dichiara Castagno.

Spot promozionale al Valinotto di Carignano con Bruno Gambarotta

In prima linea a finanziare il progetto, di un valore totale di 12 mila euro circa, la Compagnia di San Paolo tramite un bando promosso in occasione del 2020, anno dedicato al Barocco.

É anche grazie all’importante contributo economico che è stato possibile realizzare lo spot con protagonista Bruno Gambarotta, in parte filmato alla cappella del Valinotto“, sottolinea il presidente dell’Associazione carignanese.

Oltre alla partecipazione della Compagnia di San Paolo, una somma è stata versata dall’Associazione “Progetto Cultura e Turismo” e dai singoli Comuni.

Piobesi: il Comune vuole valorizzare la chiesa dello Spirito Santo