Raccolta firme per il ripristino dei servizi all’ospedale di Carmagnola

447

Avviata la scorsa settimana, prosegue sabato al mercato la raccolta firme dei Liberali e Democratici per Carmagnola a favore del ripristino dei servizi all’ospedale San Lorenzo al termine della pandemia.

raccolta firme ospedale carmagnola
Il banchetto della raccolta firme pro-ospedale organizzato lo scorso sabato (foto: pagina Facebook Liberali e Democratici per Carmagnola)

La Coalizione “Liberali e Democratici per Carmagnola” ha avviato una raccolta firme per chiedere il ripristino dei servizi all’ospedale cittadino San Lorenzo.

La petizione, avviata la scorsa settimana con un gazebo in piazza Sant’Agostino, proseguirà questo sabato, 6 marzo, e nei successivi, dalle 9:30 alle 13 circa, in occasione del mercato.

Chiediamo agli organi politici della Città di Carmagnola di valutare l’opportunità di adoperarsi per sensibilizzare le Autorità competenti della Regione Piemonte e dell’Asl TO5, sulla necessità e urgenza di riaprire il Pronto soccorso dell’ospedale San Lorenzo di Carmagnola, rendere funzionali le sale operatorie e soddisfare tutte le visite ed esami specialistici già programmati”, è la richiesta, già sottoscritta da circa 150 persone.

Salamone (L&D): “ospedale unico e San Lorenzo, due sfide da vincere”

Nel mirino, il piano di riorganizzazione della rete ospedaliera regionale successivo alla prima ondata di Coronavirus, che ha portato alla trasformazione del nosocomio carmagnolese in Covid Hospital, a discapito di sale operatorie, ambulatori e pronto soccorso.

“I cittadini carmagnolesi desiderano fruire di un’assistenza sanitaria più efficace e completa con l’apertura, nell’arco delle 24 ore, del pronto soccorso dell’ospedale -sottolineano i promotori della raccolta firme- Credono inoltre nell’opportunità di riaprire le sale operatorie per contribuire a smaltire le lunghe liste di attesa per gli interventi programmati; auspicano che le visite e gli esami ambulatoriali, già programmati, siano soddisfatti al più presto al fine di prevenire situazioni più gravi e complicate e ritengono importante l’utilità della messa in funzione della sala di rianimazione“.

Riaprono le prenotazioni in Radiologia a Carmagnola