Vaccini anti-Covid, l’Asl TO5 ha coperto quasi metà della popolazione

1510

Nell’Asl TO5 già 127 mila persone (il 48,1% della popolazione residente) hanno ricevuto almeno una dose dei vaccini anti-Covid. Oltre 18 mila le somministrazioni a Carmagnola.

vaccini covid asl to5
Il centro vaccinale di piazza Antichi Bastioni, a Carmagnola, ha superato le 18 mila dosi somministrate

Circa metà della popolazione residente nei Comuni dell’Asl TO5 ha ricevuto almeno una dose dei vaccini anti-Covid: lo comunica la stessa Azienda sanitaria, rendendo noti i dati aggiornati a ieri, 10 maggio 2021.

Le persone vaccinate sono in totale 126.893, pari al 48,1% degli abitanti; di queste, a circa 90 è stata inoculata la prima dose, mentre 37 mila sono quelle ad aver completato il ciclo di immunizzazione.

Contagi Covid -12% in una settimana; focolaio a Cambiano

Le vaccinazioni continuano a mantenere il ritmo di circa duemila al giorno, a livello territoriale. Il centro vaccinale di Carmagnola, in piazza Antichi Bastioni, ha finora somministrato 18.172 dosi. Attivi sul territorio, finora, anche quelli di Vinovo (5.221 persone già servite), Santena (1.926), Carignano (1.249) e La Loggia (520).

Da segnalare anche gli oltre 8 mila pazienti serviti dai medici di medicina generale, i circa 7.400 presenti nelle Rsa e nelle residenze per disabili e le 2.389 vaccinazioni domiciliari.

Green pass, a cosa serve e come ottenerlo

Relativamente alle categorie a cui sono stati somministrati i vaccini anti-Covid nel territorio dell’Asl TO5, vi sono quasi 41 mila anziani over 80, 31 mila tra i 70 e i 19 anni, 24 mila tra 60 e 69 e 21 mila tra i 15 e i 59 anni con patologie, più 18 mila tra disabili e fragili. A questi si aggiungono il personale sanitario, docenti, caregiver, Forze dell’ordine e membri della Protezione civile.

A livello ospedaliero, intanto, l’Asl continua a diminuire il numero di letti e di postazioni di terapia intensiva dedicate ai pazienti colpiti da Coronavirus. Sono 161, in totale, i posti letto Covid nei tre ospedali, di cui 100 a Carmagnola; scese a sei le rianimazioni (tutte al San Lorenzo), che risultano libere per un terzo.

Covid-19 e terapia intensiva: il racconto della comandante Creuso