ANPI Carmagnola, un 25 aprile online e a domicilio

2160

L’ANPI di Carmagnola ha deciso di celebrare il 25 aprile, 75esimo anniversario della Liberazione dal nazi-fascismo, con un ricco programma online e la consegna a domicilio del tradizionale Pranzo del Partigiano.

ANPI Carmagnola 25 aprile online iorestolibera
25 aprile 2020: l’illustrazione di Gianluca Costantini per l’ANPI di Carmagnola #iorestolibera

Sabato, 25 aprile, si festeggia in tutta Italia il 75esimo anniversario della Liberazione dal nazi-fascismo. In tempi di Covid-19, però, la celebrazione dovrà essere obbligatoriamente diversa dal solito.

L’ANPI di Carmagnola ha pertanto deciso di celebrare il 25 aprile 2020 nelle due modalità più diffuse nelle ultime settimane: online, tramite i social media, e a domicilio.

L’emergenza sanitaria ci impedisce di festeggiare normalmente questa importante ricorrenza -scrivono dall’ANPI Carmagnola in merito alle celebrazioni del 25 aprile– Quest’anno avevamo messo in piedi un programma ricco di appuntamenti: una mostra, un concerto, una proiezione, incontri e il grande classico del Pranzo del Partigiano.
Non potendo scendere in piazza, abbiamo deciso di essere comunque attivi trasferendo parte del programma originale sui nostri canali social“.

L’iniziativa online viene realizzata in collaborazione con i ragazzi e le ragazze della Consulta Giovanile Carmagnolese, il Circolo Arci Margot e l’Associazione Karmadonne.
Per tutta la settimana, quotidianamente, pubblicheremo contenuti legati alla Resistenza, carmagnolese e non, con anche qualche sorpresa“, dettagliano dall’Associazione Partigiani.

Abbiamo pensato di rivisitare quello che era il programma originario previsto per la celebrazione della Festa della Liberazione di questo 2020 e riadattarlo a quella che è la situazione attuale, rendendolo assolutamente privo di rischi e, quindi, totalmente virtuale e telematico, ma non per questo meno interattivo“, aggiungono dalla Consulta Giovanile.

Nello specifico, gli interventi si suddividono in “Pillole di Resistenza carmagnolese”, ovvero brevi racconti grafici su alcune vicende che hanno legato la città alla Resistenza; contributi video e illustrazioni, che verranno condivise con la possibilità di essere scaricate e stampate, in modo da poter coinvolgere anche i più piccoli.

Inoltre, il consueto Pranzo del Partigiano, non potendo essere fatto come da tradizione tutti insieme, verrà invece quest’anno consegnato a domicilio, grazie a Karmadonne, che da sempre si occupa del menù.
È un servizio dedicato ai soci, che devono prenotarsi entro il 24 aprile contattando il numero 388-9565599.

Ulteriori informazioni sulla pagina Facebook dell’Associazione Partigiani di Carmagnola, dove è anche disponibile per il download l’illustrazione di Gianluca Costantini, che sarebbe dovuto essere protagonista di una mostra.
È una sintesi perfetta che racchiude il momento storico che stiamo vivendo: una partigiana con la mascherina, perché nonostante tutto, anche se restiamo a casa, restiamo liberi. Vi invitiamo a condividerla sui social, a stamparla, a colorarla e ad esporla dai vostri balconi o finestre sabato prossimo“.