La Chiesa ricorda il vescovo carmagnolese Bartolomeo Menochio

423

Sabato 25 marzo si celebrano i 200 anni dalla morte del venerabile Bartolomeo Menochio, vescovo carmagnolese, con preghiere per la causa di canonizzazione anche in Collegiata.

venerabile Bartolomeo Menochio
Il venerabile Bartolomeo Menochio, vescovo agostiniano, nato a Carmagnola nel 1741

Sabato 25 marzo 2023, la Chiesa cattolica celebra i 200 anni dalla morte del venerabile Bartolomeo Menochio, vescovo agostiniano, nato a Carmagnola nel 1741 e scomparso nel 1823.

Alle ore 18, nella Parrocchia Collegiata Ss. Pietro e Paolo, si terrà una messa -in concomitanza con la solenne celebrazione in programma a Roma, nella basilica di Sant’Agostino- “in rendimento di grazie per il dono della vita e la sua testimonianza cristiana“, con preghiere per la causa di canonizzazione.

Menochio fu sacrista pontificio e confessore di Pio VII. “Un uomo che, nonostante le vicende storiche legate all’occupazione napoleonica dell’Italia e di Roma, rimase fedele alla Chiesa e al Papa senza timore di fronte alle minacce del potere temporale“, si legge sul sito nazionale dell’Ordine di Sant’Agostino.

Madre Rubatto è ufficialmente la “Santa di Carmagnola”