Carmagnola: al via gli espropri per allargare via Palazzotto

481

Approvato il piano degli espropri per realizzare l’allargamento di via Palazzotto, in frazione San Michele di Carmagnola: un intervento complessivo dal valore di 800 mila euro, che permetterà di riaprire al traffico nei due sensi di marcia.

via palazzotto carmagnola
L’allargamento di via Palazzotto permetterà di avere due corsie di marcia, oltre a una pista ciclopedonale a norma: per l’intervento, dal costo totale di 800 mila euro, sono necessari alcuni espropri

L’Amministrazione di Carmagnola ha approvato il piano degli espropri, necessario per realizzare l’intervento di allargamento di via Palazzotto, a San Michele e Grato, che la Giunta Gaveglio ha inserito tra le opere prioritarie per migliorare la situazione del traffico nella frazione.

L’attività di esproprio costerà quasi 100 mila euro alle casse comunali, su un importo complessivo dell’intervento di 800 mila euro. Mezzo milione di tale cifra arriva dai fondi europei del PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, mentre il resto è a carico delle casse comunali.

Carmagnola: quali soluzioni per il traffico a San Michele e San Grato?

I lavori consentiranno il raddoppio della sede stradale rispetto a quella esistente, nel tratto tra piazza Santa Maria di Viurso e l’incrocio di fronte a Cascina Bricco: questo darà la possibilità di riaprire la via al traffico in entrambi i sensi di marcia, oltre a creare una pista ciclabile a norma.

In tale modo sarà possibile alleggerire via Carignano dal passaggio dei mezzi pesanti, che causa notevoli disagi ai residenti, preservando anche l’incolumità degli utenti deboli della strada che numerosi percorrono la via, anche per dirigersi al Parco del Bosco del Gerbasso“, spiegano dal Comune.

Viabilità nei borghi carmagnolesi, i residenti di San Michele e Grato alzano la voce