“Grazie per quello che avete fatto”: Carmagnola premia il San Lorenzo

2474

Si è svolta questa mattina, venerdì 2 ottobre 2020, la cerimonia di premiazione del personale sanitario dell’ospedale San Lorenzo di Carmagnola, a cui il Comune ha assegnato il Delfino di Platino per la gestione dell’emergenza Covid-19 in primavera.

Carmagnola San Lorenzo
La targa che Carmagnola ha dedicato al suo ospedale, posizionata all’ingresso del cortile interno del San Lorenzo

Nell’anno 2020 il Consiglio comunale della Città di Carmagnola ha conferito l’onorificenza straordinaria ‘Delfino di Platino’ all’Ospedale San Lorenzo, per l’alto valore sociale dimostrato nel fronteggiare l’emergenza Covid-19 e in segno di riconoscimento per i lavoratori dell’ospedale, che hanno salvato tante vite umane, sfidando il pericolo a beneficio della collettività“.

Carmagnola San Lorenzo
Una rappresentanza del personale sanitario del San Lorenzo di Carmagnola ha preso parte alla cerimonia

Così recita la targa che questa mattina, venerdì 2 ottobre 2020, è stata ufficialmente posizionata sul muro dell’ospedale carmagnolese, nell’ambito della cerimonia di premiazione legata all’assegnazione del Delfino di Platino, un’onorificenza straordinaria che il Consiglio comunale ha deciso di assegnare a tutto il personale sanitario per lo straordinario impegno nei giorni di maggiore intensità della pandemia Covid-19 in primavera.

La Regione Piemonte conferma: Carmagnola sarà sede di Covid Hospital

Questo è un momento importante, che ci rende orgogliosi e ci consente di esprimere la riconoscenza e gratitudine dei cittadini verso il loro ospedale. Non dimentichiamo tutti i gesti di affetto e riconoscenza che hanno accompagnato il duro periodo primaverile: il San Lorenzo è nei cuori dei Carmagnolesi“, ha dichiarato il sindaco Ivana Gaveglio, ringraziando a nome di tutta la Comunità carmagnolese da lei rappresentata.

Carmagnola San Lorenzo
Da sinistra: il presidente del Consiglio comunale Sobrero, il direttore generale dell’Asl Uberti, il sindaco di Carmagnola Gaveglio e la consigliera regionale Zambaia.

“A nome di tutti gli operatori, un grazie commosso per il riconoscimento e la vicinanza dimostrata in questi mesi: in tanti hanno lavorato, anche dietro le quinte, e questo legame tra l’ospedale e il territorio ci ha dato molta forza e ci ha responsabilizzato ed è stato ulteriore motivo di impegno -ha commentato il direttore generale dell’Asl TO5, Massimo UbertiNon siamo eroi: siamo professionisti, molto bravi, molto responsabili, molto motivati. Ci siamo e ci saremo sempre“.

Primo Maggio 2020: 14 murales dedicati agli operatori sanitari, lavoratori in prima linea nella lotta al COVID-19

Visto il momento straordinario che abbiamo vissuto, il Consiglio comunale unito ha voluto rendere omaggio al personale sanitario del nostro ospedale, a cui tutti i Carmagnolesi dicono una sola parola: grazie“, ha aggiunto il presidente del Consiglio comunale, Paolo Sobrero, tra i promotori della procedura di assegnazione del Delfino di Platino al San Lorenzo, un’iniziativa nata da un’idea del gruppo della Lega, di cui Sobrero è segretario cittadino.

Carmagnola San Lorenzo
L’assegnazione del Delfino di Platino al San Lorenzo di Carmagnola è stata votata all’unanimità dal Consiglio comunale

Alla cerimonia era presente anche la consigliera regionale Sara Zambaia, della Commissione Sanità della Regione Piemonte: “Sono giorni ancora molto complessi ma speriamo che quei mesi possano restare un ricordo. Quello di oggi è stato un bellissimo gesto da parte del Consiglio comunale di Carmagnola“, ha commentato.

Si tratta della seconda volta nella storia cittadina che viene assegnata l’onorificenza straordinaria del Delfino di Platino: la prima fu nel 2006, quando il premio venne conferito a monsignor Mino Lanzetti per l’allora nomina a vescovo della Diocesi di Bosa, in Sardegna.

Banksy Game Changer: l’omaggio dello street artist al personale sanitario