Chiusura anticipata dei locali durante la Fiera, è scontro in Consiglio

521

Polemica tra Partito Democratico e Giunta Gaveglio sull’ordinanza del sindaco che ha imposto la chiusura anticipata a mezzanotte dei locali durante i giorni della Fiera del Peperone 2020.

Fiera del Peperone di Carmagnola 2020 foto Francesco Rasero chiusura anticipata dei locali
L’area commerciale allestita in via Valobra nei 4 giorni finali della Fiera 2020

L’Amministrazione ha imposto la chiusura anticipata dei locali nel centro cittadino durante la Fiera del Peperone 2020, proprio in un momento che avrebbe dovuto portare un notevole afflusso di clienti alle attività commerciali carmagnolesi“: il Partito Democratico, con un’interpellanza in Consiglio comunale, ha puntato il dito contro un’ordinanza del sindaco Gaveglio, emessa a ridosso della kermesse.

La chiusura anticipata è stata decisa per ragioni di sicurezza, che per noi sono le prime in ordine di priorità, in modo da facilitare i controlli ed evitare assembramenti“, ha replicato il sindaco Ivana Gaveglio, sottolineando come la chiusura sia stata imposta dalla mezzanotte in poi.

In archivio la Fiera del Peperone di Carmagnola 2020, un’edizione differente

Il primo cittadino ha quindi respinto ogni accusa di voler danneggiare le attività commerciali della città: “Abbiamo anzi stravolto l’impianto della Fiera per favorirle il più possibile“, ha commentato.

Una risposta che non ha accontentato la consigliera democratica Sabrina Quaranta: “Chiudendo i locali si sono creati assembramenti nelle loro vicinanze, così come al di fuori dell’area del centro interessata dall’ordinanza“.

Il sindaco Gaveglio ha concluso ribadendo la bontà della propria scelta, sottolineando come “a distanza di due settimane dalla Fiera del Peperone non vi è stato un aumento nei contagi in città, a testimonianza che le misure prese sono risultate efficaci“.

Fiera del Peperone 2020, quanto è costata la comunicazione?