Festa di San Martino 2023 a Carmagnola: tutti gli eventi in programma domenica 12 novembre

588

Letteratura, storia, musica, fotografia ed enogastronomia animano Carmagnola domenica 12 novembre per la Festa di San Martino 2023. Turismo Torino organizza il primo Welcome Tour dedicato alla città.

festa di san martino carmagnola programma domenica 12 novembre 2023
Anche le musiche scozzesi sono in programma per la Fiera di San Martino 2023 a Carmagnola di domenica 12 novembre

La quinta edizione della Festa di San Martino a Carmagnola si svolgerà domenica 12 novembre 2023, con un ricco programma di eventi a ingresso libero che spaziano dalla Letteratura alla Storia, dalla Musica alla Fotografia, oltre naturalmente all’eno-gastronomia.

«È con grande entusiasmo che ci apprestiamo a celebrare questo evento in costante crescita, che continua a offrire nuove esperienze culturali e un ricco programma di appuntamenti gratuiti -commenta il vicesindaco e assessore alla Cultura, Alessandro CammarataInvitiamo tutti, cittadini e visitatori, a partecipare a questa eccezionale festa e a immergersi nelle tradizioni e nella cultura della nostra città. Un ringraziamento speciale a coloro che hanno reso possibile questo evento, contribuendo a rendere la nostra città un vero tesoro di storia e cultura».

Aurora boreale in Italia, un fenomeno naturale spettacolare (quasi) mai visto prima

Festa di San Martino a Carmagnola domenica 12 novembre: tutto il programma

Questo il programma completo degli eventi in programma nel corso della giornata di domenica 12 novembre a Carmagnola:

PORTICI DA LEGGERE E MERCANTICO DELL’ANTIQUARIATO

Dalle 8 alle 17:30, i portici di via Valobra saranno animati da “Portici da Leggere”, mercato del libro per gli appassionati della letteratura di ogni genere, con la partecipazione di molte librerie e case editrici.

Nella stessa fascia oraria, in altre vie e piazze del centro ci sarà il Mercantico dell’Antiquariato, mostra-mercato dell’antiquariato e dell’hobbistica con articoli ed oggetti di qualità portati da numerosi ambulanti specializzati.

Carmagnola: ancora quattro martedì “infernali” a Casa Cavassa

APPUNTAMENTI LETTERARI

Nella biblioteca civica Rayneri-Berti in via Valobra 102, tra le 14:30 e le 17:30 sono in programma le presentazioni di nuovi libri alla presenza degli autori: “Il mio gatto non porta gli stivali” di Luca Molinero, “Ti ho preso per mano – Amare vuol dire anche lasciar andare” di Riccardo Callori e “Gioco di Bimba” di Tommaso Marco Valinotti.

È inoltre in programma un incontro speciale con Giorgio Ballario, alle ore 16 nella sala Solavaggione della biblioteca. Giornalista professionista dal 1994, Ballario ha lavorato per numerose testate locali e nazionali ed è stato redattore a La Stampa dal 1999 al 2022.

Come scrittore ha pubblicato vari romanzi, due saggi e molti racconti in antologie di genere giallo e noir. Ha avuto particolarmente successo con la serie “Le indagini del maggiore Morosini”, giallo storico ambientato negli anni Trenta nelle colonie italiane in Africa.

A cura della Biblioteca, alle ore 16.30 presso il museo civico navale di piazza Mazzini vengono inoltre proposte le Letture al Museo, attraverso le quali sarà possibile immergersi in “Storie di mare e di creature marine”.

Cammini autunnali: itinerari italiani per vivere i colori di questa stagione

POMERIGGIO IN MUSICA

Tra le 14:30 e le 17:30 sono anche in programma due concerti all’aperto dedicati alla musica scozzese.

In piazza Garavella ci saranno “Variazioni di stili scozzesi, sulle note di una cornamusa”, mentre in piazza Manzoni “Musiche e danze” a cura dall’Associazione Clivis.

A novembre un mix di proiezioni al cinema Elios di Carmagnola

LA STORIA, TRA RIEVOCAZIONI E MOSTRE

Dalle 15 alle 17 piazza Sant’Agostino sarà il palcoscenico per la simulazione di un “Duello Giudiziario del XV secolo”, con un’esibizione dell’Associazione Sala d’Arme Il Carmagnola.

Nella Chiesa di San Filippo (piazza Manzoni, 12) è invece in programma San Martino Photolife, con la mostra fotografica “Geometrie carmagnolesi” e l’estemporanea di fotografia “Carmagnola a San Martino – Due capitani di ventura”, organizzata dal Circolo La Fonte per immortalare i momenti più significativi di questa festosa domenica autunnale. Le iscrizioni sono aperte dalle ore 9 alle ore 11 e la premiazione avverrà alle 18.

Nel palazzo del municipio e nel complesso monastico di Sant’Agostino si potrà ammirare “Due capitani di ventura. Dal Vallo di Adriano al Po”, esposizione temporanea che celebra le due figure storiche legate a Carmagnola: Francesco Bussone e Giacomo Tornabula, visitabile sino all’8 dicembre 2023 con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 12, sabato e domenica dalle 15 alle 18.

Sono inoltre in programma animazioni e brevi pièce teatrali a cura degli allievi ed ex-allievi dei laboratori teatrali dell’Istituto Baldessano Roccati e della Compagnia del Buon Teatraccio.

Hirotaka Hamasaki, opere d’arte con le foglie cadute dell’autunno

PROPOSTE ENOGASTRONOMICHE

L’iniziativa “Il Gusto della Tradizione con assaggi d’Autunno” consentirà di assaporate le deliziose proposte a tema di ristoranti e bar carmagnolesi, celebrando la ricca eno-gastronomia locale.

WELCOME TOUR CARMAGNOLA

Dalle ore 10:30 è in programma il primo Welcome Tour Carmagnola organizzato con Turismo Torino e Provincia.

Una visita guidata che offre ai visitatori un’esperienza completa e coinvolgente della città; un viaggio nel tempo attraverso gli stili degli edifici d’epoca, tra architetture medievali e barocche, scoprendo la storia del ghetto ebraico, passeggiando tra le vie acciottolate e le botteghe artigiane e visitando il museo navale, rivivendo la storia attraverso le leggende degli esploratori e le avventure del mare.

Welcome Tour Carmagnola, nuovi itinerari alla scoperta del “sacro” in città con Turismo Torino

Le origini della festa

Originariamente concepita come un omaggio a Martino di Tours, la Festa di San Martino è un rito con radici profonde in numerose Comunità cristiane del mondo.

In Italia riveste un significato particolare tra le popolazioni, poiché celebra la generosità della terra e l’abbondanza di cibo, soprattutto in concomitanza con l’apertura delle botti di vino novello e il rinnovo dei contratti agricoli.

Con passare del tempo e l’evoluzione della società, la Festa ha sperimentato diverse trasformazioni, diventando spesso un pretesto per riflettere su tradizioni in via di estinzione e per promuovere eventi culturali ispirati a esse.

Foliage: i magici colori dell’autunno. Dove ammirarli