L’assessore La Mura illustra le novità di “Ortoflora e Natura” 2022

220

Intervista al neo-assessore al Commercio e alle Manifestazioni del Comune di Carmagnola, Domenico La Mura, sulle novità dell’edizione 2022 di Ortoflora e Natura.

L’edizione 2022 di “Ortoflora e Natura” intende valorizzare il commercio locale

Lo spostamento di Ortoflora in centro a Carmagnola rappresenta la novità principale (ma non l’unica) dell’edizione 2022, fortemente voluta dal neo-assessore al Commercio e alle Manifestazioni, Domenico La Mura.

Perché andare via dalla Vigna per far esporre nei giardini del castello e in quelli del municipio?

“L’obiettivo principale è integrare la manifestazione con il commercio carmagnolese, creando un indotto positivo. Inoltre si valorizzano gli spazi verdi del centro, permettendo a tutti di visitare la manifestazione a piedi, anche a chi arriva in treno. Non a caso vi sarà un percorso che collegherà tutte le aree degli eventi.”

Non parliamo quindi solo degli stand dedicati a fiori e piante…

“Quelli restano il cuore della rassegna e, con un certo orgoglio, posso dire che quest’anno saranno in numero record, ma abbiamo pensato anche a tante altre iniziative collaterali, tra mostre e intrattenimento vario, per animare la città, con l’importante presenza dei Comuni del Distretto del Cibo Carmagnolese-Chierese, progetto in cui crediamo molto e che rappresenta un traino importante per la nostra economia. Oltre a ciò, sarà fondamentale la collaborazione dei commercianti stessi, che, sono sicuro, sapranno rispondere al meglio a questa opportunità.

“Ortoflora & Natura” fa rifiorire Carmagnola

In che modo avete voluto favorire il Commercio carmagnolese?

“Si è scelto di non invitare i tradizionali banchi di street food né di organizzare un mercato straordinario nel weekend, preferendo invece dare un’opportunità di lavoro ai negozianti in sede fissa, a partire dai locali e da chi vende generi alimentari, grazie alle iniziative “Gusto diffuso carmagnolese e AspOrtò. Anche questo è fare sinergia.”

Qual è il senso di questa nuova edizione di Ortoflora?

“Vogliamo che manifestazioni come questa rispondano al bisogno della nostra società di ripartire, di rifiorire, e consentano alle persone di riprendersi la propria vita. Per questo ringrazio i tanti che hanno permesso questa nuova organizzazione, a partire dalla squadra comunale che ha interamente rivisto il format della rassegna, oltre alla Pro Loco, alla Scuola Agraria e ai tanti sponsor che hanno creduto in Ortoflora, nonostante un momento non facile.”

Dehors gratis, Carmagnola concede la proroga per tutta l’estate 2022