Piobesi, in vigore un’ordinanza per il miglioramento della qualità dell’aria

774

A Piobesi è in vigore una nuova ordinanza per migliorare la qualità dell’aria: i provvedimenti, legati soprattutto alla circolazione veicolare, seguono politiche a livello sovracomunale.

Piobesi ordinanza qualità aria
A Piobesi una nuova ordinanza contro l’inquinamento dell’aria [immagine di repertorio]
Nel Comune di Piobesi Torinese è in vigore una nuova ordinanza riguardante alcune misure per il miglioramento della qualità dell’aria. Per permettere ciò si limiterà in modo straordinario la circolazione di alcuni tipi di mezzi, e in casi di eccezionale emergenza le misure saranno più restrittive.

Il provvedimento segue politiche attive a livello europeo, nazionale e regionale atte a favorire la diminuzione dell’inquinamento atmosferico, per un’aria più pulita; in particolare la Regione Piemonte ha superato in maniera continuata i valori di concentrazione di PM10 nell’aria all’interno della maggioranza dei Comuni del proprio territorio. Con il supporto di ARPA Piemonte sono quindi applicate misure restrittive, ad esempio al traffico e al riscaldamento, che coinvolgono anche il paese di Piobesi: l’obiettivo è la salvaguardia della salute pubblica, la prevenzione degli inquinamenti e la tutela del patrimonio artistico e ambientale.

Qualità dell’aria in Piemonte, nuove misure contro smog e inquinamento

Il sindaco Fiorenzo Demichelis invita quindi i cittadini a utilizzare il meno possibile l’automobile per spostarsi in paese, favorendo invece altri mezzi a basso impatto ambientale; inoltre viene chiesto che gli impianti di riscaldamento delle abitazioni siano gestiti in modo tale che gli ambienti non abbiano una temperatura superiore ai 20° C, limitando anche al minimo indispensabile gli orari di accensione e spegnimento delle apparecchiature.

Si aggiungono poi alcune misure stabili per la limitazione della circolazione veicolare. I veicoli a diesel e benzina Euro2 o inferiori e quelli a GPL e metano Euro1 o inferiori non potranno circolare più, dalle 0 alle 24 per tutti i giorni della settimana; nella stessa categoria rientrano anche i ciclomotori e i motocicli Euro1 o inferiori. Da adesso fino al 15 aprile e dal 15 settembre fino al 15 aprile 2022 anche i mezzi diesel Euro3 ed Euro4 non potranno muoversi nei giorni feriali dalle 8 alle 19 (dal 15 settembre 2023 saranno inclusi in questa restrizione anche gli Euro5). Si ricorda inoltre che è vietato sostare con il motore acceso.

Inquinamento atmosferico, quanto costa economicamente ai cittadini?

Le limitazioni al traffico riguardano il centro abitato di Piobesi. Le eccezioni sono la SP 145, piazza san Sebastiano, via delle Vignasse e via Marconi per chi proviene da Castagnole Piemonte; via XXV Aprile e piazza Donatori di Sangue per chi arriva da Vinovo e Carignano, e per chi giunge da Candiolo la SP 140 (via Galimberti), via don Minzoni e piazza della Costituzione.

Oltre ai provvedimenti già citati sono previste anche restrizioni temporanee, a partire dalla data di pubblicazione dell’ordinanza fino al 15 aprile e dal 15 settembre 2021 al 15 aprile 2022. Queste sono divise in due livelli: il primo, colore “arancio”, e il secondo, colore “rosso”; saranno comunicati sui siti del Comune, della Regione Piemonte e dell’ARPA.

A Villastellone, un piano di intervento per migliorare la qualità dell’aria